Mia strategia livello re e impressioni di gioco.

Di più
26/10/2016 14:14 - 28/10/2016 13:14 #1 da AssoDiSpade
AssoDiSpade ha creato la discussione Mia strategia livello re e impressioni di gioco.
Topic Aggiornato Per Migliorarne La Lettura.

Apro questo topic,sia per esprimere le mie impressioni sia per illustrare la mia strategia di gioco per questo livello,e anche per avere qualche consiglio su nozioni che ancora non ho approfondito.

Per chi fosse interessato solo alla guida e non alle considerazioni personali andate ad inizio guida in rosso qui sotto.

Linea generale sono molto deluso da questo civ:
ogni volta che ne esce uno si fa un passo indietro rispetto all onnipotenza che e' stato ed e' beyond the sword.
Le meccaniche sono andate troppo a semplificarsi,il titolo secondo me ha poca profondita.

Partiamo dalla mia partita.

Premetto che non mi piace che all aumentare della difficolta l i.a. riceva vantaggi .
Lo trovo scorretto,e' come barare,preferirei che l i.a. fosse piu spietata cinica e riflessiva a livelli di difficolta elevata.
Comunque come difficolta imposto imperatore come il vecchio civ 5 .

In tutti i civ ho sempre condotto una partita del tipo,conquista tutto cio che ti e' attorno ,
poi concentrati sulla ricerca, e rilassati a costruire meraviglie e gestire citta fino all ultima guerra ,
che ti dara la vittoria.

Quindi in ogni partita accumulo un notevole distacco tecnologico,la cultura non la curo piu di tanto,lo spionaggio idem.
In questo civ ho cercato di far lo stesso.

Ho fatto 3 partite fin ora,entrambe con cleopatra , che ha il bonus di 4 oro in piu x ogni rotta commerciale.

La prima giocata ad imperatore e' durata poco mi e' servita come tutorial.

La seconda e' durata un po di piu e' ho iniziato a capire come ragiona l I.A. e il live motivo di questa edizione.
Nello specifico dopo aver conquistato la prima civilta noto di essere inferiore ai miei vicini greci,
proprio perche giocavo come in Civ 5 , concentrandomi su poche citta iniziali 2 di solito max 3 belle grandi.

Noto inoltre che nella classifica le civilta piu forti hanno un alto punteggio in territorio e molte altre civilita vengono subito eliminate dal gioco dopo i primi turni.

Quindi capisco che questo civ e' un altra cosa : e' impostato sull espansione al contrario del vecchio dove avevi la felicita che ti castrava pesantemente,e sulla WAR!!!!.

Contento abbandono,e parto alla volta di una nuova partita.

Inizio guida

Questa volta imposto Re come difficolta,cosi sono libero di sperimentare di piu le mie strategie.
In piu imposto una civilta in piu oltre al numero di default per rendere tutto piu movimentato.
Mappa piccola,
Velocita epica(una sotto il normale)oltre al fatto che la partita dura di piu anche perche l'esercito nelle fasi iniziali e' lento a muoversi ,data la mancanza di strade.
Ed e' proprio in queste fasi dove si e' piu indietro scientificamente occorre che l I.A. non studi troppo in fretta
e si riempa di unita difensive all avanguardia.

Con queste premesse io e la mia cleopatra diamo il via alla prima vera partita.


Fondo subito una citta e imposto la ricerca su tiro con l arco.
Ho notato nelle precedenti partite che l I.A. non produce arcieri ma predilige le unita da mischia.
Prima costruzione monumento,seconda guerriero o arciere se si e' gia arrivati alla scoperta del tiro con l 'arco.
Politiche sociali da ricercare per prima:quella di cui non ricordo il nome ,che da una rotta commerciale,
poi impostare piu 1 produzione in tutte le citta come politica civica,
e ricercare la politica sociale militare che da il 100% di produzione di unita militari,
a cui sommeremo piu avanti la politica che riduce il mantenimento in oro delle unita, in quanto avremo un esercito enorme.

Dopo aver fatto il guerriero se la città e' al livello 3 o manca poco faccio un colono seno' un costruttore.
In questo civ i coloni non bloccano la crescita della città ma la fanno calare di una unita,dopo la creazione.
In questa fase quindi cerco di spammare coloni a raffica , conditi da arcieri nelle città minori.

Fondo un altra città e in produzione ci metto gli arcieri sin da subito, potrebbe essere utile anche un monumento anche se gli arcieri rimangono la priorità.

Nella prima città continuo a fare coloni quando la città giunge al livello 3,
mentre e arcieri quando la città ha un livello piu basso.
In questo frangente trovo lo spazio per un lavoratore che migliorerà la crescita della città.

Intanto nelle altre citta fondate continuo a fare arcieri come se non ci fosse un domani, con qualche colono qua e la, nelle citta piu grandi.

Arrivo ad avere 3 o 4 citta molto in fretta .
Dopo aver allestito un esercito con tutti arcieri e 2 guerrieri parto alla conquista ,
senza comunque fermare la produzione di coloni .
Nella citta capitale e' fondamentale trovare lo spazio anche se non da subito ,
per fondare un campus in modo da non rimanere troppo indietro con la ricerca,
anche se dovremmo sopperire questa sua mancanza iniziale con il numero di citta
(di questo ancora non ne sono sicuro ,e' in fase di testing) ,che comunque un po di scienza dovrebbero produrre.

Nella mia partita mi hanno dichiarato guerra 2 civilta contemporaneamente ma con l esercito di arcieri ho sterminato tutti i guerrieri che l i.a. mi mandava contro.

Prendere le città in questo civ e' un gioco da ragazzi,infatti se non hanno le mura esse non bombardano piu le unità ,
e se le hanno , una volta distrutte (barra blu sopra la salute della città) , sono inermi,
inoltre le unita da mischia una volta ferite scappano lontano,(tenetelo a mente questo).

Con la città nemica circondata dagli arcieri e 1 guerriero ,che servirà per prendere la città,
(in quanto gli arcieri non possono farlo) , quando sara senza punti salute,
ci metto poco a far cadere il nemico.
Le promozioni prese non le uso ,le tengo per curarmi quando ce ne sara' il bisogno,
infatti ogni promozione curerà l unità.
Le promozioni mi sembra che non siano cumulabili,quindi in questa maniera si perde qualcuna di essa,
perciò riflettete bene ,se conservarle come cura , o utilizzarle subito,per acquisirne un altra.

Cosi con l esercito che via via si allarga e si potenzia, nelle città smetto di produrre arcieri e faccio qualche lavoratore una carovana per la rotta commerciale e soprattutto campus x la scienza.

Le città concquistate le tengo tutte tanto mi sembra che non ci siano particolari penalità,anzi.
Alcune città mi dicono che il livello di attrattiva e' basso (sarebbe tipo la felicita),
e la città potrebbe produrre di meno,quindi la soluzione sono 2 :
o accaparrarsi le risorse di lusso nemiche o costruire un distretto ricreativo.

La prima soluzione mi piace la seconda ,assolutamente no sia per il tempo necessario alla costruzione dei distretti,
e sia perchè l attrattiva bassa non mi da particolari malus,
quindi in linea di massima me ne infischio e continuo a diffondere il terrore con
la mia armata di arcieri affamati e puzzolenti.

I miei vicini mi offriranno oro donne e lussi per fermare la guerra ma rifiuto , sono interessato solo alle loro città ,e anche perche' la pace durerebbe troppo ,mentre io devo sfruttare il piu possibile gli arceri prima che diventino antiquati.
Inoltre qualcuno di loro sara anche amichevole,dato che le penalita per le prime guerre sono nulle.

L 'i.a. intanto si fa guerra a vicenda e come una serpe mi inserisco e soffio altre citta proseguendo la marcia trionfale con il mio esercito.
L'i.a. spende tempo e denaro a costruire unita avanzate ,
non capisce che in questo civ il numero conta,quindi con il mio esercito antiquato
vado avanti per un bel pezzo asfaltando ogni cosa mi si presenti alla vista.

Accecata dalla bramosia di potere l'i.a non ha quasi piu vicini per combattare
e io sono troppo forte, quindi cattura le citta stato che poi finiranno in mano a me ,
cosi potro anche liberarle per avere dei bonus(anche se me le sono sempre tenute).

A guerra quasi finita ,
il che significa: che sul continente sono rimasto solo io,le citta stato,e quella massa di arcieri ignoranti,
vedo la classifica .
Guardando il punteggio tecnologico noto con mia sorpresa di essere al passo con le altre civilta.
Bene questo puo significare 2 cose,
1 L .A. e' troppo impegnata a combattere per studiare.
2 Il numero delle città in qualche maniera influisce sulla ricerca scientifica anche se ci sono pochi campus.

Durante la guerra che non dura certo pochi turni,cerco se possibile di fare dei campus
infischiandomene di tutti gli altri distretti.

Decido che e' arrivata l ora di erudirsi,di imparare le buone maniere e
mandare l esercito in pensione(per il momento).

Un unica parola Campus biblioteche e co,no snodo commerciale ne industriale,culturale ecc.

Dopo un po mi accorgo che la produzione e' lunghissima in questo civ,
allora inizio a fare anche qualche distretto industriale e anche qualche snodo commerciale,ormai ho molti campus e biblioteche ed e' il numero che fa la differenza.

Infatti balzo in avanti in classifica tecnologica e da li resto fino alla fine del gioco surclassando l' I.A.

Piano piano arrivo ad aggiornare il vecchio esercito.
Le carovane le faccio girare cambiando sempre città dato che costruiscono le strade mentre girano.

Incontro i miei vicini d'oltre oceano ,loro hanno i guerrieri
io ho i cannoni,dopo qualche turno ho l artiglieria e loro le catapulte e gli spadaccini.

La mia ricerca tecnologica li ha ormai doppiati posseggo 3 o 4 citta da 10 di pololazione loro solo 1 ,
le altre mie città sono scarsamente lavorate perche la produzione di distretti e costruzioni richiede molto tempo
quindi sono piccole,ma danno il loro contributo,scopro anche che i lavoratori possono forare dei pescherecci,
dando un impulso alla crescita delle citta.

I grandi personaggi nascono come la gramigna ,sono dappertutto,(grandi scienziati soprattutto)
entro nell era atomica in men che non si dica,le ricerche piu costose hanno 9 turni di ricerca,
(a ,velocità epica e' un gran risultato),il resto tutte da 6 e 3 turni.

Naturalmente le ricerche sono state fatte tutte a massimizzare la scienza ,
cercando di rendere disponibili subito bliblioteche universita ecc,
tralasciando tutto il resto.

Arrivo alla fanteria meccanizzata produrne un unita richiede 30 turni quasi come una meravilgia
nonostante ho le citta piene zeppe di fabbriche (assurdo),
l artiglieria richiede un po meno 20 turni scandaloso comunque.

Quindi aggiorno il mio esercito piuttosto,
e produco banche borse ecc per monetizzare al massimo.

Sbarco dal nemico con la mia fanteria ,lui ha ancora delle unita guerrieri ,
con la fanteria li incenersco con i soli cingoli.
Mi attacca con i cavalieri e spadaccini,2 o 3 poca roba
ma niente da fare' ora di reclamare il mio bottino.

Attacco le citta con cannoni, artiglieria , e 2 0 3 unita di fanteria meccanizzata,
(infatti avevo pochi guerrieri per fare l aggiornamento).
La barra vita delle città scende giu peggio di una birra ghiacciata in pieno deserto,
e' solo una formalita ormai la conquista globale,
che avviene da li a pochi turni dopo.

Avrei potuto vincere centinaia di turni prima ma volevo godermi il mio status sovrano,
le guerre in fondo stancano.
Fine Guida

Concludendo ho notato,che la produzione e' troppo lenta nonostante ci siano fabbriche e botteghe,probabilmente bisognera investire su qualche politica che da il 100& di bonus dai distretti industriali e nella produzione di unita,
provero nella prossima partita,inoltre se qualcuno ha qualche suggerimento a riguardo lo invito a scrivere pure.

Le meraviglie non sono cosi determinanti come nei vecchi civ,la grande biblioteca un must degli altri civ per dire, l ho costruita io nell era atomica,in 5 turni .

Manca l automatizzazione dei lavoratori,e' bello tenerli in manuale all inizo ma quando hai 15 o 20 città da gestire diventa un filino ma solo un filino impegnativo.
La gestione delle citta non mi piace ,icone micro non sono immediate come negli altri civ.

Civilopedia da rivedere mancano molte nozioni che sei costretto ad aprendere sul campo.

Necessita di distretti industriali per produrre ,seno la citta resta bloccata.

I distretti non mi piacciono potevano evitare di far sprecare interi turni a crare il distretto ,si poteva lasciare la struttura dei distretti intatta ,
e creare direttamente le fabbriche le botteghe (per dirne alcune) in una data casella ,

I distretti sono troppi: relgioso culturale svago industriale commerciale,troppa roba,ma non si andava bene prima ?
che bisogno c'era di fare i distretti?.
Tanto per non sentirsi dire che questo civ e' un clone del vecchio?
Bho,sono dell idea che squadra che vince non si cambia,mentre piuttosto dovevano migliorare lo spostamento delle mille truppe militari(che e' stato migliorato solo leggermente)
e la diplomazia anch essa migliorata (solo leggermente).

Anche la creazione dell acquedotto mangia una casella e mi sembra che debba essere anche adiacente alla città lo trovo assurdo.

La guerra da rividere, non mi e morta neanche un unita dall' inizio della partita.

Lo scorrimento della mappa impostato come i vecchi civ e' odioso impreciso e inoltre non bisogna superare il bordo blu seno la mappa non si muove piu.

La cosa piu odiosa di tutte ,ma veramente assurda,piu assurda dei pantaloni con i risvoltini,
e' che una volta che ti muovi i pezzi di GIA SCOPERTA da un pezzo che ti lasci alle spalle si oscurano.............. ma PERCHE!!!!??? ho appena fatto il pc nuovo voglio spararmi tutti quei milioni di colori in faccia,fanno un gioco coloratissimo e poi lo oscurano,ottenendo uno strano effetto maculato,all inizio pensavo fosse tutto deserto quindi non fondavo le mie citta in quei punti,lasciandoli inconsapevolmente all I.A ,pensa un po.

Questo e' il primo civ che finito una volta non mi va di ricominciare,non so non mi ha convinto per niente mi sembra tutto buttato li a caso.
Aspetto le vostre considerazioni e consigli,essendo la prima partita seria che gioco mi puo essere sfuggito qualche nozione o impostazione,anzi lo spero perche almeno ce una speranza di limare questi difetti.
Ultima modifica: 28/10/2016 13:14 da AssoDiSpade.
Ringraziano per il messaggio: karlgallo
Di più
24/11/2016 01:21 #2 da kevin
kevin ha risposto alla discussione Mia strategia livello re e impressioni di gioco.
prova ad alzare il livello e vedi quante truppe perdi.
Certo che il gioco è odioso quando dopo 20 turni hai 9 punti e 2 cittadini mentre l'i.a. ha 3 città e varie truppe per scoutare, ma tra il medioevo e il rinascimento se giochi bene li riprendi.

Per quanto riguarda i distretti mi piace l'idea, ma avrei messo dei bonus politici oltre a quelli delle città stato per velocizzarne la produzione.
il distretto religioso è superfluo dopo le prime fasi di gioco e non basta il naturalista a giustificare la fede (dopo un eventuale guerra teologica medievale).
Il distretto industriale è d'obbligo come l'accampamento nelle prime fasi. Averlo costruito permette di costruire unità che richiedono risorse bonus con una sola risorsa anzichè 2.
Lo snodo commerciale pompato secondo me è irrinunciabile come la politica che raddoppia gli introiti dalle strutture dello snodo. Avere +500 oro con 8-10 città per tutta la partita non è una cosa trascurabile in quanto permette di acquistare tutto ciò che ci sembra troppo lento da produrre (o che nn abbiamo bonus per velocizzare).
Alcuni campus servono da subito, forse i primi distretti da fare se si decide di saltare quelli religiosi. Magari costruiteli nelle città collinari/montuose per sfruttare i bonus e farli subito con la produzione extra delle miniere. Gli accampamenti invece nelle città pianeggianti che scarseggiano in produzione (armeria, accademia etc. danno bonus alla produzione)
I distretti culturali anche servono molto per sviluppare le politiche oltre che per puntare eventualmente alla vittoria culturale (impossibile secondo me a livello 8)
Io li faccio sempre tardi e mi ritrovo penalizzato in cultura, nonostante giochi col romano che ha un bel bonus iniziale .
distretto dei divertimenti evitabile fondando città che apportano almeno 1-2 risorse di lusso "nuove" all'impero.

Meraviglie e grandi personaggi sono stati di molto depotenziati come dici, e in cambio a mio avviso sono state pompate troppo le città stato che in alcuni casi forniscono bonus assurdi e che quindi l'i.a. si accaparra dalle prime fasi (15 emissari nel medioevo) rendendo d'obbligo la conquista delle stesse.
Basti pensare alla città stato che una volta sovrano allarga di 3 caselle i bonus regionali di distretto divertimenti e industriale, un qualcosa di mostruoso comparato ad altri bonus di città stato inutili.

Penso che abbiano lavorato molto, e bene, per renderlo più giocabile online anche con estranei senza salvare mai (preparatevi i pasti, l'acqua e quant'altro vi serva per stare 8-12 ore di fila al pc, se potete).
Adesso il giooco è fluido, e salvo guerre i turni scorrono molto velocemente. Anche troppo!
Infatti la cosa che mi piace meno (oltre ai bonus assurdi all'i.a. che dopo 40 turni li portano a 90-100 punti contro i miei 20) è il non avere il tempo di esplorare e combattere, nemmeno a velocità lenta (+50%).
Sarebbe da provare maratona ma già a velocità lenta ho impiegato 70 turni a costruire la torre eiffel (inutile, ma unica meraviglia "lasciatami dall'a.i. a lvl 8) con 75 di produzione nella città tra rotte e distretti ind. vicini, pensare di dovercene mettere 150-200 a velocità maratona mi scoraggia parecchio.

Quantomeno è finalmente ottimizzato sul multicore, e non so se anche a voi, ma a me sembra leggerissimo come gioco.
Dopo la patch di qualche giorno fa mi sembra che la mappa enorme sia veramente enorme (prima ci entravano 3-4 città a testa in 12 giocatori, ora 7-8 con molte più città stato)

Che dire non è perfetto come gioco, ma ci siamo vicini, con le espansioni inevitabili (per la loro economia) arriveremo al civ quasi perfetto. Sperando di non dover aspettare il 7 per banalità sistemabili da subito. Imperativo una I.A. più furba e con meno bonus iniziali! Anche se è basato sull'online, non tutti possono o vogliono, e civ nasce e cresce in single player.


Ciao a tutti, e cerchiamo di organizzare una partita "seria" sul forum :P
Ringraziano per il messaggio: karlgallo
Di più
03/12/2016 19:12 #3 da AssoDiSpade
AssoDiSpade ha risposto alla discussione Mia strategia livello re e impressioni di gioco.
ciao per adesso non ho giocato molto dato ,che subito dopo le prime partite sono rimasto invischiato in wasteland 2 che ancora devo terminare.
Come ho gia scritto non mi piace che all 'aumentare della difficolta aumentino i bonus dell ia,mi sembra sleale ,quindi al massimo giochero' ad imperatore .
Devo provare la nuova patch intanto ti ringrazioe per il tuo contributo
Di più
05/08/2017 00:29 #4 da scap87
scap87 ha risposto alla discussione Mia strategia livello re e impressioni di gioco.
praticamente bisogna puntare tutto sulla guerra.
Moderatori: MorteEternaNyus
Tempo creazione pagina: 0.786 secondi
Powered by Forum Kunena