Civ6+R&F: Feedback

Di più
03/03/2018 12:30 #1 da Emilio
Civ6+R&F: Feedback è stato creato da Emilio
A causa delle limitate risorse del mio ex-pc non ho potuto dedicarmi quanto avrei voluto a Civ6 ma ora che sono passato ad i7 :D mi sto sbizzarrendo e posso permettermi qualche spunto di riflessione:

  • I distretti e le meraviglie che occupano esagoni hanno stravolto le dinamiche di gioco che conoscevamo: ora bisogna pianificare con estrema accuratezza non soltanto dove fondare ma anche e soprattutto dove costruire miglioramenti (anche perché... un errore "costa" lavoratori) e dove piazzare gli uni e le eventuali altre...

  • Impedire ai lavoratori di costruire le strade è un gravissimo errore: ne perde il mordente tattico e strategico e soprattutto si è costretti ad affidarsi esclusivamente al "caso" delle carovane (che comunque tendono a fare percorsi random). Inoltre l'intelligenza artificiale tende a fare spesso e volentieri percorsi assurdi, in certi casi ignorando del tutto le strade.

  • Non so se si tratti della mia personale percezione, ma ho come l'impressione che l'AI sia tatticamente regredita, e di parecchio: ho giocato 3 partite per ora, ma... il mio piccolo esercito ha sbaragliato sistematicamente e con grande facilità le truppe avversarie che venivano ad assediarmi... tanto che mi sono dovuto trattenere dal vincere sempre di dominazione in epoca tardo-rinascimentale.

  • Rispetto al CiV, abbiamo perso una grande varietà di truppe militari (lo spadaccino di epoca classica non può più evolversi nel medievale guerriero con spada lunga!): almeno per me, il gioco è diventato più "veloce"
    ed è un gran peccato.[/ul]

  • In tutte le precedenti edizioni chi riusciva ad essere tecnologicamente avanzato accumulava molti vantaggi rispetto agli avversari tanto da renderlo imbattibile, nel CiV si è cercato di limitare questo "inconveniente" applicando dei malus (più città hai, più la cultura rallenta; più fantocci hai, più la ricerca rallenta), ora invece... basta semplicemente fondare (o conquistare) molte città ed avere molti cittadini per vincere... mah!

  • Con la nuova (carina) gestione dei grandi personaggi la Fede diventa la risorsa cruciale, talmente tanto che in tutte e tre le partite mi sono ritrovato a completare molto prima di vincere sia l'albero delle tecnologie che quello dei progressi civici, e grazie agli acquisti in fede!

  • Soffro tremendamente l'inefficienza diplomatica delle AI: continuano a fare scelte improbabili, uff...

  • Dov'è finita la Vittoria Diplomatica? E soprattutto: il Congresso Mondiale???
  • Di più
    05/03/2018 17:51 #2 da Simone De Gennaro
    Risposta da Simone De Gennaro al topic Civ6+R&F: Feedback
    Sono contento che hai fatto l'upgrade.

    Per le strade c'è comunque l'ingegnere militare che ti permette, dall'era medievale in poi, di costruirle dove vuoi.
    Concordo sul discorso delle IA che, anche a me, non sembrano molto smart.
    Di più
    12/03/2018 20:00 #3 da Emilio
    Risposta da Emilio al topic Civ6+R&F: Feedback

    deggesim ha scritto: Per le strade c'è comunque l'ingegnere militare che ti permette, dall'era medievale in poi, di costruirle dove vuoi.

    Ecco, l'ingegnere militare mi ha fatto TANTO ridere: può costruire strade in appena 2 esagoni, poi sparisce...

    ... il medico invece non ho nemmeno capito come funziona! :P
    Moderatori: Fabio AStefano
    Tempo creazione pagina: 0.252 secondi
    Powered by Forum Kunena