Guida alla vittoria culturale

Di più
23/11/2010 08:56 #26 da riservato riservato
Daunt ha scritto:

marcel ha scritto:

non per contraddirti, ma la cultura non può essere cumulata, si è obbligati a scegliere una politica sociale, quando questa si rende disponibile.

se poi è uscita una nuova patch e io non ne ero al corrente, mea culpa.


nessuna patch, è sempre stato possibile: basta cliccare col tasto destro sull'icona della politica quando compare a destra ;)


A partire dalla prossima patch, la cultura non potrà più essere cumulata, e si sarà obbligati a scegliere una politica sociale.
Quindi occorrerà aggiornare questa utile guida.
Di più
23/11/2010 10:23 #27 da Riccardo
Questa è una notizia tragica! Sei sicuro?
Di più
23/11/2010 10:27 #28 da Carlo
Risposta da Carlo al topic Guida alla vittoria culturale
Si in effetti cambierebbe moltissimo le dinamiche di gioco.... è sicuro sicuro?!? :)
Di più
23/11/2010 11:24 #29 da Simone De Gennaro
ambrox62 ha scritto:

A partire dalla prossima patch, la cultura non potrà più essere cumulata, e si sarà obbligati a scegliere una politica sociale.
Quindi occorrerà aggiornare questa utile guida.


Giusto ieri ho sperimentato questa tecnica.
L'unica vittoria che mi manca è quella culturale... In effetti è comodo accumulare cultura per sbloccare insieme 3/4 politiche sociali, è un peccato che la patch cambierà questo aspetto.
Di più
23/11/2010 12:03 #30 da riservato riservato
E' sicuro al 100%
forums.civfanatics.com/showthread.php?t=396619

Ci sono molti altri ulteriori cambiamenti
Di più
23/11/2010 12:07 #31 da Riccardo
Policies must be selected the turn they are earned. (Added 11/18)

:-(

E' veramente un peccato.
Di più
23/11/2010 12:33 #32 da riservato riservato
Un altro effetto di questa modifica sarà la difficoltà di completare per intero gli ultimi percorsi, cioè quelli industriali
Di più
23/11/2010 12:59 #33 da Riccardo
Il problema è che se io volessi fare il nazista, e fare una guerra nell'età industriale con autoarchia al massimo non ci riuscirei, a meno di aver prodotto pochissima cultura in passato per non farla scattare. Ma comunque arriverebbe troppo tardi
Di più
23/11/2010 15:14 #34 da ALESSIO
Risposta da ALESSIO al topic Guida alla vittoria culturale
Draskar ha scritto:

Il problema è che se io volessi fare il nazista, e fare una guerra nell'età industriale con autoarchia al massimo non ci riuscirei, a meno di aver prodotto pochissima cultura in passato per non farla scattare. Ma comunque arriverebbe troppo tardi


Già, questo è il mio problema attuale... :dry: come fai a completare la politica giusta se non puoi aspettare, i punti cultura aumentano notevolmente ad ogni step ... :angry: NON SO CHE DIRE, bisognerebbe rivedere la metodologia di gioco...

\\\\\\\\\\\\\\\"We the people...\\\\\\\\\\\\\\\"
Di più
23/11/2010 16:08 - 23/11/2010 16:15 #35 da Corrado
Risposta da Corrado al topic Guida alla vittoria culturale

Daunt ha scritto:

A partire dalla prossima patch, la cultura non potrà più essere cumulata, e si sarà obbligati a scegliere una politica sociale.
Quindi occorrerà aggiornare questa utile guida.


notevole modifica, quella della patch! Non so se sono d'accordo o no, ma potrebbe aprire la strada a un allargamento del campo decisionale.

Ma paradossalmente, è una modifica che rinforza il mio modo di giocare la partita culturale rispetto all'approccio "classico" (accumulare cultura con città catturate, raderle al suolo e prendere le politiche con 1 città rimasta). Lo slingshot verso il freedom tree è secondario, tanto che io nella mia partita non l'ho fatto (l'ho aggiunto ragionando su cosa avrei potuto fare per migliorare la mia partita). Di fatto, io ho scelto prima le politiche di mecenatismo, e poi libertà. Ovvio che se il rinascimento arriva prima della fine del mecenatismo, si può sospendere temporaneamente l'albero e puntare alle politiche di libertà che accelerano l'acquisizione di SP successiva. Così a occhio direi che le prime 3 politiche dovranno essere spese per arrivare al +1 cultura per città nel liberty tree, la quarta e la quinta per il mandato divino nel piety tree, e in teoria per la sesta bisognerebbe aver raggiunto l'età medievale per iniziare il mecenatismo.
Ultima Modifica 23/11/2010 16:15 da Corrado.
Di più
14/01/2011 00:42 #36 da Alessandro
quindi ora secondo voi è meglio adottare tradizionalismo o libertà ??? forse è meglio il primo che da anche 33% in + per produzione di meraviglie ....
Di più
14/01/2011 14:29 #37 da Corrado
Risposta da Corrado al topic Guida alla vittoria culturale
Dipende. Se vuoi costruire meraviglie (non è sempre scontato) nella tua capitale allora magari sì, ma per gli imperi più vasti liberty è più che buono
Di più
14/01/2011 21:47 #38 da Federico
No le politiche si possono accumulare eccome! solo che non è più di default.
Bisogna abilitare l'accumulo delle politiche spuntando "Permetti l'accumulo delle politiche" nelle opzioni avanzate della partita.

Civiltà Tedesca
Di più
14/01/2011 22:14 #39 da Alessandro
vado subito a controllare !!!! ... ma qualcuno x curiosità ha gia provato a giocare con le impostazioni UMIDO e acqua Alta ?????
Di più
15/01/2011 08:26 #40 da Andrea
Risposta da Andrea al topic Guida alla vittoria culturale
No, ci saranno tanti fiumi, giungle e mare
Di più
15/01/2011 18:03 #41 da Paolo
Risposta da Paolo al topic Guida alla vittoria culturale
Fyroknaid ha scritto:

No le politiche si possono accumulare eccome! solo che non è più di default.
Bisogna abilitare l'accumulo delle politiche spuntando "Permetti l'accumulo delle politiche" nelle opzioni avanzate della partita.


Non riesco a capire dove devo abilitare l'accumulo delle politiche, non riesco a trovare nelle opzioni la voce " opzioni avanzate"; mi dai una dritta?
Di più
15/01/2011 19:43 #42 da adriano franzosi
domanda riguardante i punti cultura necessari per adottare una nuova politica sociale.

qualcuno è in grado di spiegarmi il criterio con cui aumentano? Di una percentuale ogni politica?
sono influenzati dal numoro di città o dal numero di caselle in nostro possesso?

sto provando a vincere a livello 3 seguendo il più possibile i consigli di Daunt.
mi sembra comunque di essere indietro.
sono la francia (+2 ogni città fino al vapore), 4 città, oracolo e stonehenge, tutti gli edifici fino al teatro dell'opera, 2 punti cultura (quelli creati dai GP) nel territorio di parigi
no accumulo cultura

una cosa, ok l'importanza dell'oro e la specializzazione delle città (che io non facevo mai) ma il cibo serve! come si fa senza fattorie?
Di più
15/01/2011 20:45 #43 da enea
Risposta da enea al topic Guida alla vittoria culturale
si possono accumulare i punti cultura, se sul menu avanzate, in partita personalizzata, si mette l'opzione "permetti accumulo politiche sociali"
Di più
15/01/2011 23:28 #44 da Carlo
Risposta da Carlo al topic Guida alla vittoria culturale
asimov ha scritto:

domanda riguardante i punti cultura necessari per adottare una nuova politica sociale.

qualcuno è in grado di spiegarmi il criterio con cui aumentano? Di una percentuale ogni politica?
sono influenzati dal numoro di città o dal numero di caselle in nostro possesso?


Ogni volta che fondi/annetti una città il costo per raggiungere la politica successiva aumenta del 25%.
Cosa fondamentale ai fini della vittoria culturale: le città fantoccio NON fanno aumentare il costo delle PS ma producono cultura come le normali città.
Per cui forse, con l'attuale patch, per conseguire una vittoria culturale nel modo più rapido, la migliore strategia è NON fondare/annettere nessuna città (controllare quindi per tutta la partita solo la capitale) e conquistare (rendendo le città fantoccio) a più non posso.

una cosa, ok l'importanza dell'oro e la specializzazione delle città (che io non facevo mai) ma il cibo serve! come si fa senza fattorie?


Ti allei con un paio di città stato marittime.
Nelle ultime due partite da me vinte, una con l'Arabia a livello 5, l'altra è la partita del mese del forum americano, con gli Atzechi a livello 6, ho costruito un totale di 1 (UNA) fattoria con un totale complessivo di circa una cinquantina di città possedute.
Di più
16/01/2011 09:27 #45 da Giovanni
asimov ha scritto:

domanda riguardante i punti cultura necessari per adottare una nuova politica sociale.

qualcuno è in grado di spiegarmi il criterio con cui aumentano? Di una percentuale ogni politica?
sono influenzati dal numoro di città o dal numero di caselle in nostro possesso?

sto provando a vincere a livello 3 seguendo il più possibile i consigli di Daunt.
mi sembra comunque di essere indietro.
sono la francia (+2 ogni città fino al vapore), 4 città, oracolo e stonehenge, tutti gli edifici fino al teatro dell'opera, 2 punti cultura (quelli creati dai GP) nel territorio di parigi
no accumulo cultura

una cosa, ok l'importanza dell'oro e la specializzazione delle città (che io non facevo mai) ma il cibo serve! come si fa senza fattorie?


io ho appena finito una partita a livello re (5) applicando i consigli di Daunt

per il cibo devi fare qualche alleanza con città stato marittime. Le mie due città dell'oro sarebbero morte di fame se non avessi fatto alleanze di questo tipo :D

quanta cultura fai per turno? Io fino al 1800 ero lontano dai 480 guadagnati verso la fine
Di più
16/01/2011 12:22 #46 da adriano franzosi
per il cibo devi fare qualche alleanza con città stato marittime. Le mie due città dell'oro sarebbero morte di fame se non avessi fatto alleanze di questo tipo :D

non avevo capito questo punto... pensavo che le città stato dessero cultura - unità - oro a seconda che fossero acculturate militari o marittime. Devo approfondire un atimo questo aspetto perchè non l'ho capito bene.
Io facevo alleanze solo con città acculturate...


quanta cultura fai per turno? Io fino al 1800 ero lontano dai 480 guadagnati verso la fine[/quote]

se non sbaglio sono a 250 per turno, ne ho completate mi pare 17 su 30. Di solito ci metto su 12 turni a politica (considerando che aumentano i punti necessari, ma aumentano anche quelli che produco io). Ed ho 4 città.
Di più
22/01/2011 22:14 #47 da Alessandro
io ho appena finito una grandissima partita con l'obbiettivo di vincere con la diplomazia ; mi sono preso Cesare ( non il + adatto forse ) mappa continenti ,grande , difficoltà RE e velocità Epica ..... ho respinto in età antica attacchi di massa degli irochesi che poi si sono tranquillizzati quando sono riuscito a strappargli 2 città , sono diventati poi amichevoli e così ho potuto concentrarmi (dopo aver fatto subito lo stonehenge ) sull'accumulo di cultura . i Musei sono una bomba (+ 5 al colpo ) , ho fatto il Cristo Redentore , Hermitage ecc ecc sono arrivato al 1946 che mi mancavano 3 politiche sociali producendo 568 di cultura a turno e 500 di scienza . Nel mentre gli arabi hanno costruito le nazioni unite solo che sono stati attaccati dai russi quindi non hanno potuto probabilmente concentrarsi sulle alleanza delle città stato mentre io ne avevo gia 7 come alleate ( ognuna soprattutto quelle acculturate danno un buon surplus a turno di cultura ) . Sui miei confini intanto Napoleone viaggiava a 2500 punti ( contro i miei 700 ) e dopo aver annesso completamente gli irochesi ammucchiava numeri spaventosi di lanciarazzi , mezzi corazzati e caccia . Mancavano solo le mie 10 città e poi il porco francese aveva fatto il pieno del continente . Mi sono detto : se questo mi attacca mi spazza via in un amen ( ero ancora con cavalieri e fucilieri ) quindi con 4000 di oro tento il colpo gobbo . A un turno dalle elezioni ho speso tutta la grana x allearmi altre 3 città stato e .......... zampata alla pippo Inzaghi ( sono milanista concedetemela :P ) VITTORIA di DIPLOMAZIA con 10 voti contro 8 ............. è stato un peccato ma x la cultura avevo ancora troppi turni e sarei stato fottuto ma l'importante è vincere no ???? ciao ragazzi ....alla prossima !!
Di più
23/01/2011 13:27 #48 da Simone De Gennaro
Eh eh, bel resoconto :)
Di più
12/03/2011 12:58 #49 da Vincenzo
Ieri ho finito la mia prima partita con la vittoria culturale.
Ero Napoleone, mappa continenti a livello Principe. L'Ancient Régime dà un bonus di +2 alla Cultura fino alla scoperta della macchina a vapore, la qual cosa mi è stata senza dubbio d'incentivo.
Non mi ero prefissato già da subito la vittoria culturale, ma dopo aver costruito Stonehenge a Parigi ed essermi ritrovato con solo 3 città perché i Mongoli a sud e i Cinesi a ovest che mi avevano bloccato l'espansione, ho voluto vedere cosa sarei stato capace di fare.
Innanzitutto non mi è stato possibile accumulare l'acquisizione delle politiche sociali, così mi sono buttato sul caro vecchio Tradizionalismo per aggiudicarmi i primi bonus di felicità, cibo e produzione di meraviglie.
Diversamente da com'è scritto nella guida, mi sono slanciato verso l'Acustica per costruire la Cappella Sistina con alcuni AdR, e secondo me ne è valsa la pena, perché sono sempre stato il più avanzato tecnologicamente.
Durante tutta la partita sono stato in buoni rapporti con ogni civilità: in seguito ho conosciuto anche Inglesi, Americani, Tedeschi e Siamesi e con tutti ho stretto dei proficui AdR.
Com'era consigliato, ho costruito basi commerciali, ma solo sulle pianure per avere 2 cibo e 1 oro; sulle praterie ho costruito le fattorie per avere 2 cibo e 1 martelletto. Ho costruito miniere sulle colline e disboscato ogni esagono di foresta per accelerare la produzione di meraviglie ed edifici importanti.
Il problema è stato che non sono riscito mai a dare slancio all'economia: il mio reddito netto si è aggirato quasi sempre introrno ai 20 ori. Anche la felicità non è mai decollata tanto, anche se a un certo punto l'ho stabilizzata oltre i 30.
L'unico grande bug è stato che per tutta la partita non ho mai subito un attacco (a parte quelli dei barbari), nonostante non avessi costruito nessuna unità militare e i miei confinanti disponessero di svariate unità militari. Non mi sono mai sentito minacciato: le mie città sono rimaste sguarnite fino all'epoca industriale, quando finalmente ho costruto un Fuciliere per ognuna di esse.
Approfittando dei miei buoni rapporti con tutti, ho privilegiato alla produzione militare quella delle meraviglie in tutte le città, aggiudicandomi sia il bonus di cultura per le città con meaviglie, sia i vantaggi derivanti da Piramidi, Oracolo, Angkor Wat, Big Ben, Torre di Porcellana, ovviamente Cappella Sistina e Cristo Redentore, e non ricordo quale fra Santa Sofia e Notre Dame.
Contrariamente alla guida, per il cospicuo numero di specialisti dedicati alla cultura in ogni tempio, teatro dell'opera e museo, credo che il bonus dato dalla Statua della Libertà di +1 martelletto per ogni specialista avrebbe dato un bell'impulso alla produzione. Inoltre, grazie a quella politica della Devozione che converte metà del surplus di felicità in cultura, credo che anche la Torre Eiffel (+8 felciità) e Notre Dame (+5 felicità) sarebbero state d'aiuto.

In conclusione: la partita è stata piuttosto facile e decisamente troppo pacifica. Lo slancio culturale (non potendo accumulare le politiche sociali) è stato teso verso Tradizionalismo, Libertà, Devozione, Uguaglianza e Mecenatismo, scegliendo di volta in volta la politica più utile in quel momento.
Al massimo dello sviluppo, lo spread culturale è stato di circa 600 a turno (una media di 200 a città).
A falsare il gioco c'è stato l'estremo pacifismo delle altre civiltà, dovuto forse in parte anche alla loro povertà: circa la metà di loro non aveva abbastanza ora per stipulare AdR.
Inoltre, le città-stato hanno avuto un ruolo davvero marginale: confinavo solo con Lhasa e Oslo; solo in seguito ho incontrato Bruxelles e Belgrado, ma i miei rapporti diplomatici con loro sono stati quasi del tutto inifluenti e non determinanti.
Di più
02/05/2011 18:52 #50 da massimo
Risposta da massimo al topic Guida alla vittoria culturale
costruire punti di riferimento e manifatturiere sulle caselle bonus???? cioè su un grano dovrei schiaffarci un punto di riferimento?????
mi sembra assurdo! però capisco che l'ai mette sempre il granoi solo sulle pianure, e più di 3 cibo non và... forse è per questo?
Moderatori: Fabio AStefano
Tempo creazione pagina: 0.469 secondi
Powered by Forum Kunena