Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Di più
20/01/2014 23:23 - 20/01/2014 23:24 #26 da Nyus
Nyus ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Maranzano ha scritto: Avevo gli americani, avevo fatto random :)

Ecco i salvataggi :
speedy.sh/vJfgy/single.7z


Ciao l'ho giocata dal salvataggio più vecchio e avevi e cioè quando gli Unni sono prossimi ad attaccarti.

Effettivamente la posizione iniziale non è delle migliori, ma:

- Gli Unni sono facilmente domabili, basta porre degli Arcieri lungo le colline, poi appena ti nasce un generale lo usi per fortificare il fiume ad est e diventi inviolabile da quella parte
- Fa un po' schifo la posizione, ma la colonia puoi metterla profittevolmente a ovest lungo la costa

E in generale ho giocato alla mia maniera e in breve ho raggiunto l'egemonia desiderata: i veri antagonisti sono gli Arabi perché hanno un impero vasto, ma anche con due sole città si è in grado di superarli sul lato tecnologico!

Forse ti manca solo un po' di esperienza in più, cosa che ti gioverà per determinare le casistiche e le mosse più utili a seconda dei casi, visto che ogni partita di Civ è diversa. In questo senso, posso darti consigli un po' più specifici... dirti dove sbagli in una partita senza giocarla seduto a fianco a te sarebbe un lavoro troppo tedioso e che implicherebbe troppo tempo.

Mitsui ha scritto: qualcuno di voi, magari proprio gli autori di guide tanto esaustive sarebbe così gentile da aiutarmi?


Mi spiace ma gioco con il PC e non avrei idea di come aiutarti.
Ultima modifica: 20/01/2014 23:24 da Nyus.
Ringraziano per il messaggio: Maranzano
Di più
21/01/2014 02:44 #27 da Maranzano
Maranzano ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Intedi fondarla ad ovest, sotto ragusa, in quella zona collinare fra le montagne? E'impossibile fondarla sulla costa in quella zona perché sono troppo vicino a ragusa. Posso fondarla solo se la creo all'interno dei miei confini... A una sola casella di distanza dalla capitale :/
Di più
21/01/2014 15:55 #28 da Maranzano
Maranzano ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Maranzano ha scritto: Intedi fondarla ad ovest, sotto ragusa, in quella zona collinare fra le montagne? E'impossibile fondarla sulla costa in quella zona perché sono troppo vicino a ragusa. Posso fondarla solo se la creo all'interno dei miei confini... A una sola casella di distanza dalla capitale :/

mi quoto da solo: ma intendevi nella partita con gli americani o nel save con i maya? : D
Con agli americani proprio lungo la costa mi sono messo, ma il fatto di aver fondato la capitale nell'entroterra e la colonia sul mare non rallenta la tecnologia no?

La partita con i maya invece ancora non l'ho finita, sono letteralmente bloccato a causa di questo problema annoso :/
Di più
21/01/2014 17:39 #29 da Nyus
Nyus ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Maranzano ha scritto: Con agli americani proprio lungo la costa mi sono messo, ma il fatto di aver fondato la capitale nell'entroterra e la colonia sul mare non rallenta la tecnologia no?


Mi riferisco alla partita con l'America infatti.

No, quel ragionamento vale solo con BNW limitatamente al discorso delle "carovane interne": con BNW se hai due città sulla costa puoi farle commerciare fra loro ottenendo un grande bonus di cibo o produzione.
Ringraziano per il messaggio: Maranzano
Di più
21/01/2014 19:09 - 21/01/2014 20:51 #30 da Maranzano
Maranzano ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Nyus ha scritto:

Maranzano ha scritto: Con agli americani proprio lungo la costa mi sono messo, ma il fatto di aver fondato la capitale nell'entroterra e la colonia sul mare non rallenta la tecnologia no?


Mi riferisco alla partita con l'America infatti.

No, quel ragionamento vale solo con BNW limitatamente al discorso delle "carovane interne": con BNW se hai due città sulla costa puoi farle commerciare fra loro ottenendo un grande bonus di cibo o produzione.

Ah ok, tutto chiaro, quindi io che ho ancora G&K posso fondare tranquillamente capitale sulla costa e colonia nell'entroterra, e viceversa : D

Quando hai tempo mi dai un'occhiata pure alla partita con i Maya? mi faresti un favorone... e grazie mille per l'aiuto che mi stai dando ^^
Ultima modifica: 21/01/2014 20:51 da Maranzano.
Di più
27/03/2014 09:07 #31 da ambrox62
ambrox62 ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Ciao Nyus,
come prima cosa voglio ringraziarti per la tua ottima guida. Anche se gioco sempre e solo in SP, la seguo ugualmente alla lettera e riesco a stravincere ogni partita (veloce, mappa piccola 6 civs, livello Re) .

Ma visto che sei uno stratega perfetto, volevo chiederti se puoi scrivere delle guide "ad hoc" (destinate ai SP) su come ottenere la vittoria culturale, quella scientifica e quella diplomatica, visto che questa guida spiega solo come vincere per dominazione.

Io, che stratega non sono, credo che a naso sia tutto uguale fino al rinascimento, ma dopo penso che ogni vittoria necessiti di un focus specifico e quindi vorrei il tuo consiglio da esperto.

Grazie in anticipo.
Di più
27/03/2014 15:05 #32 da Nyus
Nyus ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

ambrox62 ha scritto: Ma visto che sei uno stratega perfetto, volevo chiederti se puoi scrivere delle guide "ad hoc" (destinate ai SP) su come ottenere la vittoria culturale, quella scientifica e quella diplomatica, visto che questa guida spiega solo come vincere per dominazione.


Ciao,
ti ringrazio per le parole di stima, ma tengo a precisare che il mio gioco è orientato per il multiplayer da almeno un paio d'anni e mi rendo conto che le mie strategie potrebbero rivelarsi inefficaci in un contesto SP. Tuttavia, in linea di massima, determinati approcci e strategie restano vincenti in ambedue le modalità, a patto che si rispettino determinate condizioni.

Va da sé che la mia strategia è perfetta per una mappa Piccola (2-3 città bastano e avanzano perché l'impero più grande ne avrà al massimo 6-7-8), ma nel momento in cui aumentiamo le dimensioni della mappa ecco che l'idea di concentrarci su poche metropoli potrebbe scricchiolare... come detto, io gioco solo MP quindi giocoforza mi concentro per affinare strategie sempre più efficaci in contesti da 6 giocatori.

Anche se può sembrare che la mia strategia sia improntata ad una vittoria di Dominazione in realtà essa si rivela una strategia assolutamente vincente anche per la vittoria Scientifica e Diplomatica.

Se vogliamo puntare ad una vittoria Scientifica, infatti, gli accorgimenti che dovremmo adottare sono pochissimi, dal momento che tutta la strategia è orientata proprio ad una ingente produzione di Scienza per turno. L'aspetto più rilevante è che dovremmo adottare l'ideologia Uguaglianza al posto di Autocrazia per sviluppare queste politiche in particolare: nel secondo ramo c'è una politica che aumenta la resa dei grandi miglioramenti di +4 (fondamentale per incrementare l'efficacia delle nostre Accademie che così arriveranno a rendere 14 scienza cadauna), mentre nell'ultimo ramo c'è una politica che consente l'acquisto di parti d'astronave in cambio d'oro (per rosicchiare turni in end game per la vittoria scientifica). Arrivati in età Moderna scoprendo Radar proseguiamo dritti fino a Satelliti per costruire rapidamente la meraviglia del Telescopio Spaziale Hubble, ottenendo ulteriori 2 Scienziati. Non credo servano molte alte dritte, magari può essere utili avere un po' di Città Stato Alleate e avere la conseguente politica che ci fa ottenere il 25% della scienza da esse.

Sulla vittoria Diplomatica anche qui è abbastanza in linea con la strategia di base, a patto che in fase Medioevale abbiamo sbloccato il Mecenatismo e nel Rinascimento abbiamo costruito la meraviglia Città Proibita. L'aspetto più importante della partita è quello di ottenere molto oro per turno (fondamentali le carovane mercantili, quindi costruire meraviglie come Colosso, Petra, Machu Picchu e la già citata Big Ben - queste meraviglie, insieme al Grande Faro, a Notre Dame e poche altre, contribuiscono anche alla creazione di Grandi Mercanti che potremmo usare per migliorare le relazioni con le CS), che capitalizzeremo per l'acquisto dell'amicizia delle Città Stato (sbloccando le successive politiche dell'albero del Mecenatismo che aumenta del 25% l'efficacia delle donazioni in oro e che garantisce il 25% della ricerca tecnologica delle CS alleate). Bisogna anche cercare di avere una Religione Propria e di farla passare come religione mondiale, quindi una propria Ideologia da promuovere come ideologia mondiale, poi rimanere ospiti del congresso. Se la partita si prolunga e non si riesce ad ottenere un numero di voti sufficienti per vincere, virare a Globalizzazione e trasformare le proprie Spie in Diplomatici per ottenere voti extra. Anche in questo caso l'Ideologia da preferirsi è l'Uguaglianza, perché nel terzo ramo c'è una politica che aumenta di 4 l'influenza rispetto alle Città Stato con cui si è instaurata una carovana: ovviamente noi ne avremo molte, quindi questo sarà un vantaggio decisivo!

La vittoria Culturale la sconsiglio in multiplayer ed è l'unica che meriterebbe un'impostazione differente rispetto alle linee guida di ciò che ho scritto, visto che necessita di una programmazione ad hoc sin dal primo turno, con meraviglie ed edifici mirati... basti pensare che io costruisco la gilda degli scrittori/artisti/musicisti in età industriale o moderna, mai prima!!
Di più
28/03/2014 09:38 - 28/03/2014 09:39 #33 da ambrox62
ambrox62 ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Grazie Nyus.

Comunque ho notato che con la tua strategia anche se si rimane indietro come numero di città su mappe grandi, non appena si arriva a costruire i primi bombardieri ci vuole un attimo a far fuori i tuoi vicini e a recuperare senza problemi. Poi, però, diventa noioso dover per forza catturare TUTTE le capitali sparse suula mappa, specialmente se ti ritrovi a partire da un angolo della pangea. Ecco perchè volevo provare un altro tipo di vittoria diversa da quella militare.

Quali sono, secondo te e per sommi capi, i punti cardine da seguire per arrivare ad una vittoria culturale?
Ultima modifica: 28/03/2014 09:39 da ambrox62.
Di più
30/03/2014 20:19 #34 da Nyus
Nyus ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Trascurando la scelta della civiltà (credo che siamo tutti in grado di giudicare quali Civ siano più predisposte ad una vittoria culturale) e premesso che non sono espertissimo in vittorie culturali avendo giocato pochissime partite in single di BNW - dal momento che appunto con l'ultima espansione questo tipo di vittoria è stravolta.

Rispetto alle linee base di questa guida l'aspetto più importante da "mantenere" è l'elemento "poche città" perché ogni nuova Colonia contribuisce ad un incremento del costo delle politiche sociali del 10% e queste ultime sono indubbiamente utili per la costruzione di un impero pieno di belle cose e di turismo! :)

NB: Si può vincere di cultura anche con un gioco aggressivo e con un impero vasto, ma io mi concentrerò sull'idea di avere un impero medio/piccolo e su una partita dall'impronta pacifista.

Una scelta fondamentale è quale ramo di politica sociale scegliere per primo e dipenderà dal tipo di partita che abbiamo in mente di svolgere. Per la vittoria culturale vanno bene ben tre rami diversi:
- TRADIZIONALISMO: ideale se vogliamo concentrarci su 3/4 città e sulla costruzione delle Meraviglie
- LIBERTA': ideale se vogliamo avere un impero un po' più vasto
- DEVOZIONE: ideale per sfruttare al massimo i bonus religiosi
Personalmente credo che si potrebbe efficacemente ottenere un connubio di Tradizionalismo e Devozione alternando opportunamente le politiche a seconda delle esigenze. Segue senza dubbio ESTETICA, da finire in toto. Da valutare Mecenatismo, in particolare se abbiamo intorno CS delle quali riusciamo a finire facilmente missioni per ottenere influenza gratis: finire questo ramo significa avere talvolta dei Grandi Personaggi gratuiti (chiave della vittoria). Altrettanto da valutare Esplorazione (sblocca il Louvre), anche solo la politica iniziale giusto per la grande meraviglia.
Ideologia da preferirsi Uguaglianza, ma Autocrazia non è malvagia (da tenere in conto se c'è anche un'urgenza bellica) dato che la politica Futurismo è ottima.

Chiuso il capitolo delle politiche sociali passiamo a cosa dovrebbe costruire in early game la nostra capitale. Ovviamente Scout/Monumento/Granaio/Santuario (non necessariamente in questo ordine), quindi da valutare almeno una fra Grande Biblioteca e Giardini Pensili e almeno una fra Oracolo e Partenone. Delle meraviglie medievale cercare di costruire Chichenen Itza e Notre Dame (meglio entrambe), ma se si ha poca fede allora preferire Santa Sofia. Se si è sbloccata la Devozione (come consiglio) non trascurare la Grande Moschea di Djeenne e il Borobudur per andare a convertire quante più città possibili e godere appieno delle nostre credenze che poi dettaglieremo. Alhambra opzionale. Nel Rinascimento fondamentali Cappella Sistima e Uffizi, oltre all'Hermitage (inutile dire che dobbiamo costruire edifici culturali in tutte le città): queste meraviglie sono fondamentali per le opere d'arte! Per quanto riguarda le Gilde, non è necessario costruirle subito (magari inizialmente è da preferirsi utilizzare i lavoratori per cibo/produzione piuttosto che per cultura/turismo), anzi io consiglio di farle più tardi perché il Turismo va capitalizzato in fase avanzata. Quindi in epoca Industriale diamo la precedenza ad Archeologia per costruire il Louvre (sblocchiamo Esplorazione appositamente) e per sfornare Archeologi da mandare in giro a recuperare artefatti per rimpinguare i nostri musei. Nell'epoca successiva utilissime anche Torre Eiffel e Broadway. Cristo Rendetore, a differenza del passato, non è fondamentale ma tornerebbe utile. Più utile, invece, il Teatro dell'Opera di Sidney.
Ciò che è davvero importante è invece scoprire il prima possibile Refrigerazione e Radar e costruire ovunque Alberghi e Aeroporti (oltre ovviamente ai Ripetitori) quindi virare decisi nella parte alta dell'albero tecnologico per guadagnare appunto il teatro di Sidney e quindi le tecnologie TELECOMUNICAZIONI e INTERNET, con la costruzione repentina dell'Ufficio Turistico Nazionale nella capitale e con l'ottenimento del doppio del turismo una volta conseguito Internet.

Per quanto concerne la Religione è importantissimo averne una di proprietà e se riusciamo a dire la nostra nel consiglio mondiale farla passare per religione mondiale (+25% turismo nella capitale). Nel Consiglio è importante poi far passare mozioni utili ai nostri scopi e in quest'ottica non è da sottovalutare il Finanziamento delle Arti, nonché Fiera Mondiale e Giochi Mondiali (su cui puntare con la produzione ovviamente). Diffondere la nostra Religione ci favorirà anche nell'export del turismo (rappresenta un bonus che viene ulteriormente potenziato dall'Estetica)

I Grandi Personaggi a metà partita devono essere sfornati a valanga. Grandi Scrittori inizialmente per le opere così come i Grandi Musicisti e i Grandi Artisti. Ma dopo tutti devono essere usati in maniera diversa: gli Artisti per le età dell'oro (anzi, con una strategia accorta riusciremo ad essere in età dell'oro permanente!), gli Scrittori per la cultura e soprattutto i Musicisti per andare in terra straniera e guadagnare istantaneamente tanto turismo!

Vitale mantenere buoni rapporti con tutti e oltre alla già citata religione bisogna cercare di avere:
- Diritto di Passaggio con tutti
- Almeno una Carovana commerciale per civiltà
- Un Diplomatico per civiltà
Di più
31/03/2014 09:09 #35 da ambrox62
ambrox62 ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Grazie Nyus, proverò a seguire la tua strategia per la vittoria culturale nella prossima partita.

Intanto avrei qualche domanda riguardo ciò che mi accade spesso in partita (SP, mappa piccola, partita veloce) seguendo le tue direttive:

1) Le altre civiltà propongono accordi di ricerca: rifiutare o accettare? Io rifiuto visto che vado (o andrò) rapidamente in vantaggio tecnologico. E' giusto?
2) Le altre civiltà chiedono insistentemente diritto di passaggio. Io rifiuto per 2 motivi: primo perchè le mie rotte commerciali sono ciboxcibo tra capitale e colonia\e oppure verso CS; secondo perchè, finchè non scopro petrolio/alluminio, c'è il rischio che coloni avversari scavalchino i miei confini e vadano a creare città in quelle sacche di territorio che mi lascio libere per le mie colonie (in genere aree desertiche). E' giusto? Probabilmente solo dopo che ho creato la mia colonia\e ha senso aprire al diritto di passaggio. Che dici?
3) Nonostante che io crei e potenzi la mia religione, accade regolarmente che vengo invaso e convertito dalle religioni nemiche, perchè non trovo il modo di fermare profeti e missionari altrui e non trovo il tempo per crearne di miei visto che c'è da (in)seguire la strategia scientifica. Che fare? Rassegnarsi?

Ciao e grazie
Di più
31/03/2014 12:15 - 31/03/2014 12:18 #36 da Badalui
Badalui ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Mi unisco ai complimenti.. veramente un'ottima tattica e una spiegazione causa/conseguenza molto utile per i meno esperti come me..

Premetto che non ho BNW ma gioco ancora a G&K e solo in single ho provato un'abbozzo con questa tattica e sono ad un passo per una vittoria scientifica con 2 città ( più 3 fantocci conquistate solo per le risorse )..

Devo dire che trovarmi a pridurre oltre 800 scienza con circa 50 cittadini é stata una sbella sorpresa ( e sicuramente potrei produrre di più ma avrò sbagliato qualcosa )..

L'unica cosa che mi é balzata all'occhio é che, praticamente, é SEMPRE meglio avere poche città molto popolose e produttive che molte.. e questo per ogni genere di partita..poche unità ben addestrate per difenersi ed intanto crescere..
La tattica dela guerra lampo in fase avanzata e sfruttare il gap tecmologico é favolosa :woohoo:



Non mi sembra di aver visto partite ove vengono fondate più di 5 città senza avere dei deficit vari..

Correggetemi se sbaglio..
Ultima modifica: 31/03/2014 12:18 da Badalui. Motivo: aggiunta
Di più
31/03/2014 14:40 #37 da Nyus
Nyus ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
1) Le altre civiltà propongono accordi di ricerca: rifiutare o accettare? Io rifiuto visto che vado (o andrò) rapidamente in vantaggio tecnologico. E' giusto?
No, in genere no. Visto che vuoi vincere scientificamente gli accordi di ricerca per te sono manna dal cielo perché avvicinano il momento della vittoria, tanto più se hai l'apposita politica del Razionalismo (+50% scienza dagli accordi di ricerca) e se hai costruito la meraviglia Torre di Porcellana (altri +50%). In ogni caso, che io ricordi, è molto raro che le AI ti offrano accordi di ricerca alla pari... tenderanno sempre a chiedere qualcosa in più.

2) Le altre civiltà chiedono insistentemente diritto di passaggio. Io rifiuto per 2 motivi: primo perchè le mie rotte commerciali sono ciboxcibo tra capitale e colonia\e oppure verso CS; secondo perchè, finchè non scopro petrolio/alluminio, c'è il rischio che coloni avversari scavalchino i miei confini e vadano a creare città in quelle sacche di territorio che mi lascio libere per le mie colonie (in genere aree desertiche). E' giusto? Probabilmente solo dopo che ho creato la mia colonia\e ha senso aprire al diritto di passaggio. Che dici?
Personalmente non accordo i Diritti di Passaggio (ovviamente per una vittoria culturale è diverso) perché mi da immensamente fastidio avere unità di altre civiltà nel mio territorio, il ché potrebbe ostacolare i movimenti delle mie unità militari o dei miei lavoratori. In genere sono da pattuirsi se abbiamo bisogno d'oro (lo chiediamo in cambio).

3) Nonostante che io crei e potenzi la mia religione, accade regolarmente che vengo invaso e convertito dalle religioni nemiche, perchè non trovo il modo di fermare profeti e missionari altrui e non trovo il tempo per crearne di miei visto che c'è da (in)seguire la strategia scientifica. Che fare? Rassegnarsi?
Se stai puntando ad una vittoria scientifica la difesa della tua religione non è poi così importante in fase avanzata. Puoi cercare comunque di difenderla senza spendere Fede intimando alle IA di "non inviare i loro Profeti": questo a volte può funzionare. Diversamente, rassegnati pure: i bonus religioni non ti servono più come a inizio partita, adesso ti serve solo la fede in accumulo per l'acquisto di grandi scienziati.
Di più
31/03/2014 14:56 - 01/04/2014 01:20 #38 da Nyus
Nyus ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Badalui ha scritto: L'unica cosa che mi é balzata all'occhio é che, praticamente, é SEMPRE meglio avere poche città molto popolose e produttive che molte.. e questo per ogni genere di partita..poche unità ben addestrate per difenersi ed intanto crescere..
La tattica dela guerra lampo in fase avanzata e sfruttare il gap tecmologico é favolosa :woohoo:

Non mi sembra di aver visto partite ove vengono fondate più di 5 città senza avere dei deficit vari..


Se si superano i problemi legati alla Felicità (cosa abbastanza semplice in BNW) resta sempre meglio avere molte città a fronte di poche, poiché in linea teorica avere molte città dovrebbe assicurare una produttività, una ricerca ed una economia più florida.

Questo assunto diventa però poco vero se imperi diversi per numero di città hanno un numero di cittadini paragonabile e tanto più se il numero di cittadini è diverso fra le capitali. Mi spiego.

Con le opportune politiche e con l'ausilio delle Grandi Meraviglie Nazionali (ancora più difficili da ottenere in imperi vasti) un cittadino che nasce nella capitale vale molto di più di uno che nasce in una colonia, quindi la strategia vincente è quella di avere la capitale piena zeppa di gente perché...

Confronto fra cittadino nato nella capitale e nato nella colonia:
- Produce -0.5 felicità invece di -1 (Monarchia)
- Produce 0.625 oro addizionale per turno (Monarchia + Commercio)
- Produce 0.5 scienza addizionale (College Nazionale) e con una Biblioteca 0.75 addizionale, bonus ancora più alti con Scuola, Laboratorio, ecc.
- Se Specialista (Scienziato) produce ulteriori 1.5 scienza addizionali
- Se Specialista (Scrittore, Artista, Musicista) produce 1.5 cultura addizionale (Hermitage)
- Se Specialista (Mercante) produce 1.375 oro addizionale per turno
- Possibili bonus ulteriori dovuti alla probabilità che la capitale sia una città santa
- Maggior numero di cittadini concentrati in un'unica città -> più specialisti -> +2 scienza per turno (Secolarismo) -> +3 (+1 su una colonia) scienza per turno da uno Specialista qualsiasi

Ne consegue che avere 10 cittadini e solo la capitale è praticamente meglio di avere 3 città con 5 cittadini cadauna!
Ultima modifica: 01/04/2014 01:20 da Nyus.
Di più
31/03/2014 15:24 #39 da Badalui
Badalui ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Nyus ha scritto:

Badalui ha scritto: L'unica cosa che mi é balzata all'occhio é che, praticamente, é SEMPRE meglio avere poche città molto popolose e produttive che molte.. e questo per ogni genere di partita..poche unità ben addestrate per difenersi ed intanto crescere..
La tattica dela guerra lampo in fase avanzata e sfruttare il gap tecmologico é favolosa :woohoo:

Non mi sembra di aver visto partite ove vengono fondate più di 5 città senza avere dei deficit vari..


Se si superano i problemi legati alla Felicità (cosa abbastanza semplice in BNW) resta sempre meglio avere molte città a fronte di poche, poiché in linea teorica avere molte città dovrebbe assicurare una produttività, una ricerca ed una economia più florida.

Questo assunto diventa però poco vero se imperi diversi per numero di città hanno un numero di cittadini paragonabile e tanto più se il numero di cittadini è diverso fra le capitali. Mi spiego.

Con le opportune politiche e con l'ausilio delle Grandi Meraviglie Nazionali (ancora più difficili da ottenere in imperi vasti) un cittadino che nasce nella capitale vale molto di più di uno che nasce in una colonia, quindi la strategia vincente è quella di avere la capitale piena zeppa di gente perché...

Confronto fra cittadino nato nella capitale e nato nella colonia:
- Produce -0.5 felicità invece di -1 (Monarchia)
- Produce 0.625 oro addizionale per turno (Monarchia + Commercio)
- Produce 0.5 scienza addizionale (College Nazionale)
- Se Specialista (Scienziato) produce 2 scienza addizionale
- Se Specialista (Scrittore, Artista, Musicista) produce 1.5 cultura addizionale (Hermitage)
- Se Specialista (Mercante) produce 1.375 oro addizionale per turno
- Possibili bonus ulteriori dovuti alla probabilità che la capitale sia una città santa
- Maggior numero di cittadini concentrati in un'unica città -> più specialisti -> +2 scienza per turno (Secolarismo) -> +3 (+1 su una colonia) scienza per turno da uno Specialista qualsiasi

Ne consegue che avere 10 cittadini e solo la capitale è praticamente meglio di avere 3 città con 5 cittadini cadauna!


Appunto..ripeto che le meccaniche di BNW non le conosco, ma sarà anche grazie alla mia incapacità a livelli alti ( sono un bel niubbo ) mi sono sempre trovato meglio con massimo 3 città.. da quando ho capito che riempire la capitale di popolazione aiuta per tutti i i tipi di vittoria ( con i dovuti accorgimenti che facevi notare in quanto a politiche ecc.. ) abbiamo sempre più vantaggi ad avere poche città sotto il proprio controllo e magari creare fantocci per la produzione di oro..

Nella patrtita che sto facendo seguendo la tua logica ho Babilonia con popolazione 40 e la seconda città a 22.. sto bene a felicità e grazie a 3 fantocci ( di cui la ex capitale inca veramente potente ) che producono oro e le risorse di cui scarseggiavo.. Vorresti dire che mi conveniva tenere più bassa la pop. della seconda città? o aiuta comunque averla popolata e cresciuta?

Grazie in anticipo!! :P
Di più
01/04/2014 01:17 #40 da Nyus
Nyus ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Nella patrtita che sto facendo seguendo la tua logica ho Babilonia con popolazione 40 e la seconda città a 22.. sto bene a felicità e grazie a 3 fantocci ( di cui la ex capitale inca veramente potente ) che producono oro e le risorse di cui scarseggiavo.. Vorresti dire che mi conveniva tenere più bassa la pop. della seconda città? o aiuta comunque averla popolata e cresciuta?

Con Babilonia + la mia strategia... significa vincere facile! :D

A parte gli scherzi ovviamente non intendo dire che bisogna fermare la crescita delle colonie, anzi. E' importante avere colonie altrettanto prosperose, ne consegue che la Felicità è sempre importante per mantenere dei buoni ritmi di crescita. Del resto, ci sono dei limiti "naturali" alla crescita di una città - ovvero della capitale - poiché il CIBO si può ottenere solo lavorando gli esagoni, da alcuni edifici e da alcune politiche, ma non si può ottenere dagli Specialisti. Quindi si arriverà ad un punto oltre il quale non si riuscirà più ad avere grosse quantità di cibo e ciò, unito alla richiesta di quantità sempre maggiori per la nascita di un nuovo cittadino, rallenterà notevolmente il processo. Infatti, in end game, il cibo può essere anche del tutto trascurato: ormai la città è grandissima e non ha più senso sprecare energie per farla crescere lentamente, meglio tralasciarlo e concentrarsi su altro.
Di più
01/04/2014 11:45 #41 da Badalui
Badalui ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Nyus ha scritto: Nella patrtita che sto facendo seguendo la tua logica ho Babilonia con popolazione 40 e la seconda città a 22.. sto bene a felicità e grazie a 3 fantocci ( di cui la ex capitale inca veramente potente ) che producono oro e le risorse di cui scarseggiavo.. Vorresti dire che mi conveniva tenere più bassa la pop. della seconda città? o aiuta comunque averla popolata e cresciuta?

Con Babilonia + la mia strategia... significa vincere facile! :D

A parte gli scherzi ovviamente non intendo dire che bisogna fermare la crescita delle colonie, anzi. E' importante avere colonie altrettanto prosperose, ne consegue che la Felicità è sempre importante per mantenere dei buoni ritmi di crescita. Del resto, ci sono dei limiti "naturali" alla crescita di una città - ovvero della capitale - poiché il CIBO si può ottenere solo lavorando gli esagoni, da alcuni edifici e da alcune politiche, ma non si può ottenere dagli Specialisti. Quindi si arriverà ad un punto oltre il quale non si riuscirà più ad avere grosse quantità di cibo e ciò, unito alla richiesta di quantità sempre maggiori per la nascita di un nuovo cittadino, rallenterà notevolmente il processo. Infatti, in end game, il cibo può essere anche del tutto trascurato: ormai la città è grandissima e non ha più senso sprecare energie per farla crescere lentamente, meglio tralasciarlo e concentrarsi su altro.


Appunto..visto che sono un niubbo cerco di imparare dal basso.. e la scienza é sempre stata il mio tallone d'Achille ahaha

Approfitto comunque della tua gentilezza.. ho provato una nuova partita sempre con Babilonia a livello 5.. sono nato in un punto un pò brutto e mi sono dovuto spostare su una collinetta sulla costa con molto deserto e terreni allagati.. dopo poco mi dichiara guerra Cartagine che era vicina e con 2 spadaccini un arciere ( tutti upgrade e poi un bel aggiornamento in spade lunghe e balestrier uniti al confine da cittadella ) gli aro decine di unità che si lanciano al macello..
Ho seguito l'altro ram,o della tua strategia però a questo giro non riesco a produrre molta scienza ( oro e fede con folklore del deserto/ Petra a manetta ).. come mai? cioé é a causa della guerra? considera che la città é cresciuta abbastanza bene ( pop 26 nel rinascimento ) meraviglie Grande Biblioteca/giardini pensili/oracolo/Stonenge/ Colosso di Rodi ( sulla costa per me é un must ) oltre a Petra.. mi é scappata di poco Chichen itza e ho fatto altro.. ma non so perché la scienza non sale oltre i 210.. mi aspettavo di più.. non ti posso passare file perché gioco su mac ma magari, non so, la guerra può incidere? oppure su caselle deserto aiutiamo l'oro ( sicuramente ) a discapito della scienza?

Scusa le domande ma ne approfitto :P
Di più
01/04/2014 20:10 #42 da Nyus
Nyus ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Badalui ha scritto: Ho seguito l'altro ram,o della tua strategia però a questo giro non riesco a produrre molta scienza ( oro e fede con folklore del deserto/ Petra a manetta ).. come mai? cioé é a causa della guerra? considera che la città é cresciuta abbastanza bene ( pop 26 nel rinascimento ) meraviglie Grande Biblioteca/giardini pensili/oracolo/Stonenge/ Colosso di Rodi ( sulla costa per me é un must ) oltre a Petra.. mi é scappata di poco Chichen itza e ho fatto altro.. ma non so perché la scienza non sale oltre i 210.. mi aspettavo di più.. non ti posso passare file perché gioco su mac ma magari, non so, la guerra può incidere? oppure su caselle deserto aiutiamo l'oro ( sicuramente ) a discapito della scienza?


La scienza va confrontata con quella delle altre civiltà. Hai solo la capitale? Questo devi evitarlo, almeno una colonia devi fondarla! In ogni caso 210 scienza nel Rinascimento non è affatto male.

Ti do qualche dritta per renderti conto come sei messo a Scienza:
- Controlla il pannello Demografica e incrocia i dati di Popolazione e Istruzione: devi cercare di essere 1° o 2° in entrambi i ranking
- Controlla dal pannello Diplomazia i punteggi delle altre civiltà e il tuo: porta il cursore sul punteggio e vedrai che ti spiega da cosa è composto... a questo punto leggi il punteggio derivante dalle Tecnologie: esso sarà un multiplo di 4, perché ogni nuove tech da 4 punti... confrontandolo fra te e le altre civiltà, saprai l'esatto numero di tecnologie di differenza
Ringraziano per il messaggio: Badalui
Di più
02/04/2014 09:51 #43 da Badalui
Badalui ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Nyus ha scritto:

Badalui ha scritto: Ho seguito l'altro ram,o della tua strategia però a questo giro non riesco a produrre molta scienza ( oro e fede con folklore del deserto/ Petra a manetta ).. come mai? cioé é a causa della guerra? considera che la città é cresciuta abbastanza bene ( pop 26 nel rinascimento ) meraviglie Grande Biblioteca/giardini pensili/oracolo/Stonenge/ Colosso di Rodi ( sulla costa per me é un must ) oltre a Petra.. mi é scappata di poco Chichen itza e ho fatto altro.. ma non so perché la scienza non sale oltre i 210.. mi aspettavo di più.. non ti posso passare file perché gioco su mac ma magari, non so, la guerra può incidere? oppure su caselle deserto aiutiamo l'oro ( sicuramente ) a discapito della scienza?


La scienza va confrontata con quella delle altre civiltà. Hai solo la capitale? Questo devi evitarlo, almeno una colonia devi fondarla! In ogni caso 210 scienza nel Rinascimento non è affatto male.

Ti do qualche dritta per renderti conto come sei messo a Scienza:
- Controlla il pannello Demografica e incrocia i dati di Popolazione e Istruzione: devi cercare di essere 1° o 2° in entrambi i ranking
- Controlla dal pannello Diplomazia i punteggi delle altre civiltà e il tuo: porta il cursore sul punteggio e vedrai che ti spiega da cosa è composto... a questo punto leggi il punteggio derivante dalle Tecnologie: esso sarà un multiplo di 4, perché ogni nuove tech da 4 punti... confrontandolo fra te e le altre civiltà, saprai l'esatto numero di tecnologie di differenza


Grtazie mille.. é che nella partita precedente saliva si pompava meglio e magari dipendeva da qualcos'altro..

Per la 2 città avolte ne fondo anche una terza ( oppure entrambe insieme ) ma cerco di farlo in un momento in cui la capitale ha già un'enorme vantaggio su tuttii, e accumulando oro posso partire subito acquistando edifici utili... purtroppo questa tattica va a farsi benedire in alcuni casies:
ho u'altra partita dove ho fondato vaccanto a montagna con fiume, con molte caselle giungla su un lato, colline e sul retro della stessa terreni allagati/ deserto/deserto.. rame, marmo, pietra e scopro subito ferro vicino..
La capitale cresce bene ma poi mi trovo circondato da Persia, Egitto, Arabia e Spagna..
Persia mi guererggia subito e io reggo bene l'invasione ( città con mura, arciere potenziato e 2 spadaccini/ ricerco le giuste tecnologie e upgrado in balestriere/spada lunga ).. ma la Persia fonda ben 3 colonie in 2 turni vicino ai miei confini!
Non sono abbastanza potente da conquistare nemmeno una città ( anche se ho fatto un trabocco ) poiché anche Spagna mi dichiara guerra..utilizzo bene il GG per "rubare" un po di territorio e fortificare uno dei punti caldi ( oltretutto la Persia aveva già iniziato a sfruttare li 2 risorse e mi ha fatto molto comodo :P ..

Il punto é che, come facevi notare tu, lo slancio inziale é importante, ma se poi ti trovi chiuso purtroppo non riesci a espandere delle colonie.. stasera proverò a chiuderla in difesa fino a volo..

Volevo inoltre far notare come in questa partita la tua tattica unità alle "combinate" ( mi sembra le aveva citate Pyroo in una PDM ) mi gìhanno permesso di avere un grande slancio nella prima parte e di aggiudicarmi alcune meraviglie chiave..
Nel senso che, visto la giungla e le colline ( e il tratto dei Babilonesi ) mi sono lanciato verso scrittura e Grande Biblioteca ( incentivando su produzione per qualche turno ( ho trovato un sacco di rovine che hanno dato tutti i bonus migliori ( e questo mi ha fatto tentare il tutto ).. scoperta scrittura lo scienziato NON l'ho usato per accademia, ma tenuto da parte..
ricercato tiro con l'arco, scoperto Ruota con GS, finita Grande Biblioteca e prso matematica.. ero avanti anni agli altri che stavano tentando tutti la GB!! Molta fortuna é vero, ma se capita le giuste ricompense dalle rovine, a mio avviso, lo slancio é notevole...e per quello TUTTI mi hanno dichiarato guerra..
Di più
02/04/2014 12:20 #44 da Peter__Pan
Peter__Pan ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Badalui ha scritto: ... ero avanti anni agli altri che stavano tentando tutti la GB!! Molta fortuna é vero, ma se capita le giuste ricompense dalle rovine, a mio avviso, lo slancio é notevole...e per quello TUTTI mi hanno dichiarato guerra..

Stai sopravvalutando di troppo le deficienze artificiali: non sono in grado di valutare quanti e quali vantaggi strategici e/o tattici hai accumulato (al limite possono odiarti per avergli soffiato qualche grande meraviglia!)... credo che ti abbiano attaccato tutti... semplicemente perchè eri loro "antipatico" (ovvero non intrattenevi rapporti diplomatici e/o commerciali con nessuno o con troppo pochi) e magari avevi già rimediato qualche denuncia pubblica, e magari eri già in guerra con qualcuno "amico di"...

Post Scriptum - Per esperienza personale: dopo le "guerre mondiali" (tutti contro di te) è IMPOSSIBILE recuperare rapporti diplomatici discreti, quindi... preparati ad una partita da isolato (commerciale) e punta a vincere presto, magari per dominazione! ;)
Di più
02/04/2014 13:14 #45 da Badalui
Badalui ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Peter__Pan ha scritto:

Badalui ha scritto: ... ero avanti anni agli altri che stavano tentando tutti la GB!! Molta fortuna é vero, ma se capita le giuste ricompense dalle rovine, a mio avviso, lo slancio é notevole...e per quello TUTTI mi hanno dichiarato guerra..

Stai sopravvalutando di troppo le deficienze artificiali: non sono in grado di valutare quanti e quali vantaggi strategici e/o tattici hai accumulato (al limite possono odiarti per avergli soffiato qualche grande meraviglia!)... credo che ti abbiano attaccato tutti... semplicemente perchè eri loro "antipatico" (ovvero non intrattenevi rapporti diplomatici e/o commerciali con nessuno o con troppo pochi) e magari avevi già rimediato qualche denuncia pubblica, e magari eri già in guerra con qualcuno "amico di"...

Post Scriptum - Per esperienza personale: dopo le "guerre mondiali" (tutti contro di te) è IMPOSSIBILE recuperare rapporti diplomatici discreti, quindi... preparati ad una partita da isolato (commerciale) e punta a vincere presto, magari per dominazione! ;)


Ti posso assicurare che ero in ottimi rapporti con tutti, scambiavo risorse e accordi con tutti.. praticamente la Persia appena presentata mi ha dichiarato guerra e idem la sagna.. addirittura Arabia, Egitto e Mongolia ( :blink: ) mi sono sempre stati amichevoli e addirittura hanno iniziato a menare pure loro contro la Persia ( solo che la Mongolia é lontana..continuava a proclamarmi amico ecc.. ).. l'Egitto era una pippa militarmente e praticamente mi sono subito il colpo io ( che, ripeto, ho retto alla grande proprio grazie all'INCAPACITA' delle IA ).. l'Arabia ha il solo difetto di bloccarmi l'espanzione ad ovest e mi ha confermato l'Egitto che mi sta monitorando con Spie..
Inoltre quando mi hanno dichiarato guerra avevo solo l'arciere e un lanciere ( scout aupgradato da rovine )..
Mi hanno chiesto pace diverse volte mentre gli falciavo le truppe che battevano in ritirata, ma non ho accettato perché ho pensato che altrimenti si sarebbero rimessi a crescere..
Le meraviglie che mi sono fatto sfuggire, a mio avviso, le ho perse solo perché nella prima invasione ero del tutto impreparato e mi hanno bloccato alcune caselle di primo livello per la produzione ( che era calata ) altrimenti avrei preso anche quelle..

Io penso che in questo caso la scintilla é focalizzata in 2 punti fondamentali:

1- la combinata grande biblioteca e giardini pensili uniti ad altre meraviglie must
2- la grande produzione di scienza e oro..praticamente una posizione molto favorevole della città

I fattori che portano alla guerra sono tanti, ma di solito é molto facile che una civ ti dichiari guerra anche se ha ottimi rapporti e scambi commerciali con te ( anche a costo di rimetterci soldi ) se a mire puramente espansionistiche e tu hai dei territori ghiotti.. e specie se sembri una facile preda..
Magari se gentilmente mi spiegate come si prendono gli screenshoot domani posto qualcosa e mi dite la vostra..

Sempre apert per imparare dagli esperti ;)
Di più
02/04/2014 14:14 #46 da Nyus
Nyus ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Se non hai forze sufficienti per conquistare le loro città, accetta la pace e continua sui binari della tua strategia: quando avrai forze soverchianti tornerai per chiedere il conto! Inoltre, spesso, quando chiedono loro un trattato di pace offrono anche condizioni vantaggiose (ti regalano oro, risorse, ecc.).

Comunque a che difficoltà giochi? Questo è un aspetto determinante.

Per quanto sia possibile costruire sia Grande Biblioteca + Giardini Pensili con una strategia accorta, è ad elevato coefficiente di rischio (sia a difficoltà alte che in multiplayer), ecco perché io viro sulla seconda.
Di più
02/04/2014 15:42 #47 da Badalui
Badalui ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Nyus ha scritto: Se non hai forze sufficienti per conquistare le loro città, accetta la pace e continua sui binari della tua strategia: quando avrai forze soverchianti tornerai per chiedere il conto! Inoltre, spesso, quando chiedono loro un trattato di pace offrono anche condizioni vantaggiose (ti regalano oro, risorse, ecc.).

Comunque a che difficoltà giochi? Questo è un aspetto determinante.

Per quanto sia possibile costruire sia Grande Biblioteca + Giardini Pensili con una strategia accorta, è ad elevato coefficiente di rischio (sia a difficoltà alte che in multiplayer), ecco perché io viro sulla seconda.


come ti ho detto e un livello 5 da niubbo.. credo sia impensabile farla a livello più alto..

per le condizioni vantaggiose in realtà non le davano: o solo pace oppure volevano oro loro :laugh:

per il rischio come detto é sicuramente rischioso, ma se si verificano certe situazioni grazie alle rovine scoperte ( nel mio caso crescita popolazioe, bonus cultura, upgrade scout, 95 oro e, soprattutto, tec gratuita estrazione mineraria che mi ha aiutato moltissimo ) e SOLO con i Babilonesi grazie al GS che genera a scrittura si può forzare ed ottenere..

- Città fondata vicino a caselle con molto cibo ( giungla e terreni allagati ) e caselle con collina/foresta - rapida crescita e possibilità di incrementare la produzione
-bonus cultura + monumento tradizionalismo - ricevere subito bonus costruzione meraviglie
-avere appena possibile un lavoratore ( rubarlo, comprarlo o crearlo ) migliorare le caselle di produzione e "tralasciare per poco la crescita ( ma poco )
- ricercare Scrittura, ricevere GS+trovare tec in rovine e mettere subito in produzione la grande biblioteca ( e qui pomapare la produzione disboscando ed altro grazie a estrazione )
- fatta grande biblioteca scegliere Ruota+ usare GS per MATEMATICA e mettere giardini pensili in produzione

Se la tec gratuita da allevamento si fa anche prima.. non possiamo massimizzare la produzione perché non abbiamo estrazione, ma a quel punto la possiamo tranquillamente ricercare per pompare con disboscamenti la costruzione dei giardini ( anche perché oltre alla tec la Grande Biblioteca da 3 punti in scienza che all'inizio sono utilissimi )



So già che non capiterà più una situazione ghiotta come quella!! una cosa più unica che rara!

Cmq hai ragione e stasera proverò ad accettare la pace.. anzi, faccio 2 save e uno continuo con la guerra e uno faccio il bravo!
Di più
02/04/2014 18:33 #48 da Nyus
Nyus ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Frena frena, qualsiasi strategia che preveda l'utilizzo del Grande Scienziato Babilonese NON per fare un'Accademia è follia pura!!!
Di più
02/04/2014 19:21 #49 da Badalui
Badalui ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Si lo so..io li utilizzo SEMPRE per accademie.. ma in questo caso ho voluto fare un'esperimento e SOLO per accaparrarmi le 2 meraviglie, altrimenti, quasi impossibili da realizzare insieme ( a meno che le IA non siano impazzite )..
Diciamo che ho perso alcuni punti in scienza per turno per avere la meraviglia ( che frutterà comunque punti scienza.. un po meno )..
Se dovessi scegliere é meglio perdere il punto scienziato della GB e far fruttare cmq i punti scienza.. ma ripeto, é un esperimento per chi le volesse tutte e due..
Di più
03/04/2014 01:52 #50 da Nyus
Nyus ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Badalui ha scritto: Si lo so..io li utilizzo SEMPRE per accademie.. ma in questo caso ho voluto fare un'esperimento e SOLO per accaparrarmi le 2 meraviglie, altrimenti, quasi impossibili da realizzare insieme ( a meno che le IA non siano impazzite )..
Diciamo che ho perso alcuni punti in scienza per turno per avere la meraviglia ( che frutterà comunque punti scienza.. un po meno )..
Se dovessi scegliere é meglio perdere il punto scienziato della GB e far fruttare cmq i punti scienza.. ma ripeto, é un esperimento per chi le volesse tutte e due..


Si possono fare tutti e due...

Granaio -> Scrittura (parallelamente Tradizionalismo -> Aristocrazia) e si parte di Grande Biblioteca

Mentre la si costruisce si ricerca Allevamento di animali + Tiro con l'Arco -> Ruota

A G. Biblioteca ultimata si usa la tech gratuita per scoprire Matematica e si parte di Giardini Pensili.
Moderatori: MorteEternaNyus
Tempo creazione pagina: 0.629 secondi
Powered by Forum Kunena