Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Di più
01/01/2014 09:25 - 02/01/2014 18:21 #1 da Nyus
Nyus ha creato la discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Con l'anno nuovo, ho deciso di fare un regalo a questa comunità e di scrivere una guida esaustiva circa la mia personale strategia di gioco nel Multiplayer di Civilization 5, visto e considerato che la modalità single player l'ho completamente abbandonata da molto tempo per gettarmi esclusivamente nella mischia della modalità multigiocatore. Sebbene rispetto a utenti veterani di questa community, ho notato che ho molte meno ore di gioco alle spalle (500-600) c'è da dire come queste siano state spese principalmente online e che, dunque, io abbia maturato un'esperienza non indifferente che ho infine deciso di mettere a disposizione di tutti.

Condizioni della partita:
- Partita multiplayer a 6 (o 4) giocatori umani
- Mappa e difficoltà qualsiasi (di norma si gioca Pangea/Continenti/Frattale a Imperatore)
- Civiltà di partenza qualsiasi (la maggior parte delle partite online è a leader random)
- Espansioni Gods & Kings e Brave New World

Risultati:
- Gioco sempre partite con 6 avversari umani e vinco un buon 80% delle volte (il valore atteso medio sarebbe il 17%!); so che può sembrare un'affermazione un po' troppo pretenziosa, tuttavia Danone può essermene testimone, avendo giocato molte partite con me. Anche se riadattata al contesto differente di una partita 1vs1, si è rivelata efficace anche nel torneo duelli di CivItalia, dove ho vinto.

Differenze sostanziali fra multi e single:
- Gli avversari umani saranno molto più intelligenti nella disposizione delle truppe e nel loro utilizzo durante un conflitto: condizioni del terreno favorevoli e una buona difesa possono stoppare forze soverchianti anche per decine e decine di turni, se non addirittura indurle a rinunciare all'offensiva; non è dunque così semplice ottenere la supremazia militare fra avversari capaci.
- La cultura assume meno importanza e in generale la vittoria culturale non è mai perseguita perché quasi impossibile da portare a termine.
- Gli scambi commerciali in cambio d'oro sono impossibili, perché un giocatore umano molto difficilmente sarà disposto ad accordarne e gli unici che generalmente vengono effettuati è quelli di scambio di risorse alla pari.
- Essere in deciso vantaggio ad un certo punto della partita potrebbe indurre gli avversari a coalizzarsi per cercare di rovesciarvi: gli aspetti diplomatici sono completamente scevri di concetti di lealtà e di storico dei rapporti, trattandosi di giocatori umani: bisogna sempre diffidare, anche del buon vicino col quale abbiamo avuto ottimi rapporti fino ad ora!
- Gli scambi di rotte commerciali fra civiltà maggiori sono quasi sempre assenti, perché nessuno cerca di dare alcun tipo di vantaggio indiretto agli altri.
- E' molto importante capire che una strategia votata esclusivamente all'aspetto bellico è (nella maggioranza dei casi) destinata a rivelarsi inefficace, perché chi dichiara guerra nelle fasi iniziali del gioco condanna a (quasi) sicura sconfitta se stesso e il proprio bersaglio, dando un vantaggio decisivo agli altri quattro giocatori, che continueranno a svilupparsi a danno dei belligeranti che dovranno invece concentrare turni preziosi nello sforzo militare.

Note:
- A fianco di ogni suggerimento darò un voto da 1 a 5 in parentesi per dare un'idea dell'importanza che vi attribuisco.

Obiettivo generale:
- Ricercare la supremazia tecnologica con una produzione scientifica elevata per capitalizzare questo vantaggio in fase medio-avanzata e condurre guerre-lampo per la vittoria risolutiva. Ho notato che la mia strategia è originale perché ho trovato pochissimi giocatori che in multi adottano uno stile simile e chi lo ha fatto si è rivelato avversario ostico, contendendomi la vittoria finale.

PASSO 1: DOVE FONDARE LA CAPITALE
Mai fare l'errore di sottovalutare la starting position, è determinante per il resto della partita e, dunque, non dobbiamo accontentarci di fondare la capitale nell'esagono dove è capitato il nostro colono. Guardatevi intorno, accettate il compromesso di perdere un turno se la posizione iniziale non è perfetta, muovendo il Colono all'occorrenza verso riquadri più convenienti. Muovete dapprima il guerriero per incrementare il raggio esplorato quindi decidete accuratamente se e come muovere il colono per la fondazione. Terremo conto dei seguenti aspetti:
- Fondare la capitale in un esagono adiacente ad una montagna (5)
- Fondare la capitale in un esagono adiacente ad una casella di deserto, SE sono presenti un discreto numero di caselle "deserto - collina" o "deserto - oasi" (le caselle "deserto" e "deserto - terreni allagati" non vanno considerate) (5)
- Fondare la capitale lungo un fiume (5) o nei pressi di un lago/oasi (4)
- Fondare la capitale sulla costa (3)
- Evitare di fondare la capitale in un esagono "pianura" in presenza di risorse Marmo e Pietra
- Evitare di fondare la capitale nei pressi di esagoni "tundra" o "neve"
Le risorse più importanti da valutare nell'intorno della capitale sono:
- Pesce, Banane, Grano (5)
- Cervi, Balene, Granchi, Perle (4)
- Pellicce, Avorio, Agrumi, Bestiame, Tartufi (3)
- Oro, Argento, Marmo (1)

PASSO 2: EPOCA ANTICA
La nostra prima produzione sarà lo Scout, per esplorare il mondo circostante e per andare alla scoperta di antiche rovine, che con un po' di fortuna possono darci bonus importanti (il migliore è quello dell'aumentare di 1 la popolazione della città, segue quello di una tecnologia gratuita).
Scaletta delle tecnologie: Ceramica, Allevamento di animali, Tiro con l'arco, Ruota > Matematica
Scaletta delle produzioni: Scout, Monumento, Granaio, Santuario (se otteniamo fede da altre fonti, saltarlo), Mulino ad acqua (se lungo un fiume). Produzioni opzionali in base ai turni in proprio possesso prima di arrivare all'epoca classica (da fare a valle della scaletta): Lavoratore (se prevediamo di riuscire a catturarne uno da una città stato sufficientemente vicina, evitarne la produzione), Arciere.
Scaletta delle politiche sociali: Tradizionalismo, Legalismo, Nobiltà terriera, Aristocrazia.
Suggerimento generale: è importantissimo tenere costantemente sotto controllo l'andamento della partita e l'approccio alla stessa da parte degli altri giocatori vicini; per farlo bisogna guardare frequentemente Demografica (dando un occhio ai nostri parametri rispetto a quelli altrui, all'inizio è importante guardare a Popolazione, Raccolto nei campi e Produzione) e tenere d'occhio Soldati per rendersi conto se c'è qualcuno che sta incrementando oltre modo le proprie forze, incrociando queste informazioni con il Consigliere Militare. Bisogna guardare queste cose quasi ogni turno, perché lo scopo è quello di NON perdere turni preziosi per rinfoltire le proprie fila, ma se i vicini stanno potenziando l'apparato militare allora saremo costretti a rallentare altri progetti per stare al passo e disporre gli uomini sapientemente come deterrente per un attacco: nella maggior parte dei casi, sfoggiare un discreto numero di soldati ben disposti scongiurerà ogni attacco perché qualsiasi buon giocatore è consapevole del fatto che una guerra lunga logorerà in maniera irreparabile la propria fazione.

PASSO 3: SCELTA DEL PANTHEON
E' un aspetto sottovalutato, ma in realtà una sapiente scelta del pantheon darà un bonus considerevole alla nostra strategia di gioco, ecco perché il Santuario è una costruzione da non snobbare (ma è possibile evitarlo se si ha la fortuna di incrociare rapidamente una Città Stato religiosa, che ci consente di fondare immediatamente un pantheon prima degli altri giocatori). In base alle condizioni morfologiche, la scelta del pantheon deve seguire questa scala di priorità:
1. "Dio del Sole" (grano, agrumi, banane) o "Dea della Caccia" (campi: cervi, pellicce, avorio) se ci sono almeno due risorse apposite
2. "Dio del Mare" (pescherecci) se siamo sulla costa con un almeno tre risorse marittime
3. "Comunanza con la natura" (meraviglie naturali) se entro tre esagoni dalla capitale c'è almeno una meraviglia naturale e SE stiamo giocando con la Spagna
4. "Folklore del deserto" se ci sono almeno sei caselle di deserto intorno
5. "Cerchi di pietre" (marmo e pietre) e "Lacrime degli dei" (gemme e perle) se ci sono almeno tre risorse apposite
6. Riti di fertilità
7. Monarca divino
8. Dio degli artigiani
9. Monumento agli dei

PASSO 4: EPOCA CLASSICA
Abbiamo scoperto la tecnologia Matematica e se siamo riusciti ad incastrare tutto nella maniera corretta siamo riusciti a costruire Monumento/Granaio/Santuario/Mulino/Lavoratore (quest'ultimo più difficilmente, solo se con una posizione con molte colline - se non siamo riusciti a produrlo prima di arrivare nell'epoca classica, posteggiare il guerriero/scout vicino ad una città stato e aspettare che questa spawni un lavoratore per catturarlo e fare pace subito dopo) e a sbloccare la politica sociale Aristocrazia giusto in tempo! Per cosa? Per la nostra prima Grande Meraviglia... i Giardini Pensili!
Tutti i giocatori di multiplayer si rendono conto di come lo sviluppo tecnologico costituisca la chiave della vittoria e così la gran parte si fionda sulla costruzione della Grande Biblioteca (mentre noi la Scrittura neanche l'abbiamo ricercata!), ma in pochi si rendono conto che non è una meraviglia fondamentale a questo scopo (ci darà un forte bonus, ma solo inizialmente, con la mia strategia il sorpasso è bello e assicurato in breve) e che soprattutto espone ad un rischio enorme, ovvero quella di perdere turni preziosi nel "tentativo" di edificarla, col rischio di non riuscirci perché magari qualcun altro riesce a tirarla su prima.
Invece, noi costruiremo i Giardini Pensili, tuttavia c'è sempre il rischio che qualcun altro possa volerlo fare a propria volta, ma è un'eventualità meno probabile. Quando un altro giocatore entra nell'Epoca Classica, un apposito avviso ce ne informa (quindi facciamo attenzione!), dunque se ancora nessun altro è entrato in quest'epoca possiamo star tranquilli e iniziare placidamente la nostra costruzione, se invece abbiamo il sospetto di avere qualche concorrente allora adotteremo un paio di stratagemmi per velocizzare enormemente la costruzione:
- Impostare la gestione dei cittadini su Produzione
- Utilizzare il nostro Lavoratore (se siamo stati in grado di produrre/procurarcene uno) per abbattere una foresta o magari due (dopo Matematica ricercheremo Estrazione Mineraria, max 3 turni), preferibilmente in caselle dove siamo certi di non voler in futuro metter su una Segheria, quindi sono ideali quelle a ridosso di un fiume/lago perché saranno destinate ad altro, come vedremo. Il Lavoratore raderà al suolo una foresta nell'arco di 2 turni e ciò garantirà alla capitale l'acquisizione di 13 unità di Produzione, che in questa fase del gioco è circa 1 turno in meno per la costruzione dei Giardini Pensili... sembra poco? Un turno in meno è tantissimo!!!
Con tutti i miei accorgimenti riusciremo ad assicurarci i Giardini Pensili ed il loro eccellente bonus di +6 cibo, posso assicurarvi che riesco a costruirli io praticamente sempre (credo 1 volta su 20 non mi riesce...), ma anche in caso di fallimento nulla è perduto, continueremo nella nostra strategia come nulla fosse.
Ok, ma mentre la capitale sta lavorando per l'edificazione dei Giardini Pensili, cosa fare?
E' probabile che ci stiamo avvicinando pericolosamente verso il deficit di felicità, dunque la ricerca successiva a Matematica dovrà essere quella votata al miglioramento delle risorse di lusso, quindi in generale tecnologie come Estrazione Mineraria, Muratura, Calendario, Trappole per Animali. Se però siamo sulla costa con invitanti forniture marittime allora cercheremo Vela e Ottica. Comunque vada, è importante capire che dobbiamo calcolare i turni di modo da aver ricercato la tecnologia Scrittura prima che la grande meraviglia sia costruita. Infatti a valle della costruzione dei Giardini la scaletta sarà:
1. Caso generale
Tecnologie: Estrazione mineraria (se vogliamo abbattere foreste o migliorare risorse di lusso), Altre tecnologie varie in base alla morfologia (per migliorare le risorse di lusso), Scrittura, Calendario, Filosofia
Produzione: Biblioteca e College Nazionale (se nel mezzo abbiamo turni a disposizione, com'è di solito, scegliere di produrre un Lavoratore se non ne abbiamo ancora uno, altrimenti produrre un'unità militare per contrastare meglio i barbari e far lavorare il Lavoratore in santa pace e per guardarci meglio dai vicini)
2. Caso sul deserto
Tecnologie: Estrazione mineraria (se vogliamo abbattere foreste o migliorare risorse di lusso), Altre tecnologie varie in base alla morfologia (per migliorare le risorse di lusso), Scrittura, Valuta, Calendario, Filosofia
Produzione: Biblioteca, Petra (trasformerà gli esagoni "deserto - collina" in super-esagoni da 3 produzione e 1 cibo!), College Nazionale
3. Caso sulla costa con risorse marittime abbondanti
Tecnologie: Estrazione mineraria (se vogliamo abbattere foreste), Vela, Ottica, Scrittura, Calendario, Filosofia
Produzione: Chiatta (almeno una per dirigerla dapprima verso la risorsa di lusso e metterci al riparo dall'infelicità), Faro, Biblioteca, College Nazionale

Qualunque sia il caso in esame, nel momento in cui abbiamo costruito il nostro College Nazionale dovremmo ritrovarci in una situazione del tipo: la nostra capitale è la città più popolosa del pianeta o quasi, elevata produzione di cibo, produzione scientifica maggiore di 30, un Lavoratore.
Il Lavoratore, appena la tecnologia ce lo consente, viene utilizzato per migliorare UNA risorsa di lusso e guadagnare quel +4 felicità che ci sarà sufficiente per boccheggiare fino allo sblocco della politica sociale Monarchia (che farà schizzare improvvisamente felicità ed entrate vista la capitale popolosa), perché per tutto il resto del tempo deve essere utilizzato come priorità assoluta nel miglioramento delle caselle adiacenti acqua dolce (ovvero percorse da un fiume o adiacenti un lago o adiacenti un'oasi) con il miglioramento "fattoria".
A questo punto, se la condizione al contorno resta calma (ricordatevi sempre di incrociare i dati Demografica/Consigliere per avere informazioni attendibili circa la potenza dell'esercito dei vicini) vi concentrerete in maniera diretta verso l'Epoca Medioevale sbloccando le tecnologie propedeutiche rimanenti alla ricerca de "Pubblica Amministrazione", in caso contrario perderete un po' di tempo per sbloccare la tecnologia Costruzione e migliorare i vostri Arcieri. Nel mentre la produzione qui è opzionale e dipende molto dal tipo di partita, perché potrebbe essere necessario costruire qualche altra unità militare oppure no. Lì dove possibile, sarebbe di grandissimo aiuto concentrarsi sulla Grande Meraviglia Oracolo (aiuterà nella produzione di grandi scienziati e nel chiudere rapidamente il ramo del Tradizionalismo per sfruttarne i bonus precocemente), tuttavia bisogna valutarne attentamente la costruzione perché presenta il rischio elevato di iniziarne l'edificazione per poi vedercela soffiare via da qualcun altro (che ha ricercato la Filosofia molto prima di noi). Diversamente, opportuno costruire un Tempio per poter fondare una religione nostra (se non abbiamo scelto un pantheon che migliora la produzione di Fede), tenendo conto che l'Anfiteatro ci verrà "regalato" non appena scopriremo "Drammaturgia e Poesia", poiché in precedenza abbiamo sbloccato la politica Legalismo a Monumento già costruito. Un'alternativa ancora è la costruzione del Mercato e/o della Zecca (se c'è oro/argento nei paraggi) anche se non utilizzeremo ancora le nostre monete, che accumuleremo e utilizzeremo più avanti o che utilizzeremo in caso di emergenza (per acquistare unità militare in caso di inatteso attacco).

PASSO 5: EPOCA MEDIEVALE
Abbiamo ricercato "Pubblica Amministrazione" e siamo entrati in una nuova epoca. Nel frattempo dovremmo aver costruito numerose fattorie intorno alla nostra capitale e... puff... improvvisamente ognuna di essere guadagna 1 cibo addizionale, quindi ciò implicherà nuove e sostanziose entrate di cibo nella nostra beneamata e unica città! Se abbiamo fatto bene i compiti, a questo punto della partita la nostra capitale è la città più popolosa del pianeta ed è destinata a rimanere tale per tutto il match! Non è ancora del tutto chiaro perché la mia strategia è così mirata ad abbuffare i cittadini e a far crescere in modo esponenziale la capitale? Facciamo un passo indietro e ricordiamo una cosa: si vince per supremazia tecnologica. Ok, ma il cibo cosa c'entra? E' proprio quest'associazione che in pochi hanno inteso... il cibo è la chiave per la scienza! Anche una sola città, la capitale, strapiena di cittadini, è in grado di assicurare una produzione di scienza molto maggiore di imperi più estesi e che possono contare su un gran numero di città, provare per credere! Un impero con una capitale "piccola" è destinato a soccombere perché è lì che si concentrano i bonus alla produzione scientifica, che noi coltiveremo attentamente e che vengono esponenzialmente aumentati dal numero dei cittadini: ogni cittadino in più nella capitale rappresenta un incremento alla scienza enorme a confronto di un cittadino nato altrove (trascurando il fatto che è meglio concentrare la popolazione nella capitale anche per ragioni di felicità/oro grazie alla politica Monarchia)!
Torniamo alla nostra Epoca Medievale, che fare? A questo punto, è spesso conveniente costruire la Grande Meraviglia Chichen Itza (aiuta la produzione di grandi ingegneri, +4 felicità, +50% età dell'oro) perché ci fornisce una serie di bonus che ben si sposano con la nostra strategia, tuttavia è ormai chiaro che i miei suggerimenti - man mano che ci addentriamo nel match - hanno una valenza relativa perché vanno valutati nel contesto. In ogni caso, è poi opportuno ricercare le tecnologie "Teologia" e "Educazione" per andare a costruire appena possibile l'Università: se fin qui può darsi che avete patito la produzione tecnologica degli altri, è da questo momento in avanti che la vostra sarà enormemente più alta degli avversari (anche se questi magari hanno già 2-3 città e noi ancora solo la capitale) e inizierete a macinare tecnologie con una velocità sorprendente ed ineguagliabile.
Nel frattempo, però, è arrivato il momento di fondare la vostra seconda città (e nella maggioranza dei casi sarà la vostra UNICA colonia, quindi rimarrete con 2 città per il resto della partita): se siete riusciti ad avere entrate di oro interessanti, potrebbe essere utile acquistare il Colono anziché produrlo (in tal modo, non arresterete la crescita della capitale per il tempo della sua produzione), comunque sia è importante che la colonia sia fondata DOPO e SOLO DOPO che la capitale si è assicurata il College Nazionale, dunque in realtà la seconda città potrebbe essere fondata anche nell'epoca precedente. In tandem col Colono, assicuratevi un secondo Lavoratore che utilizzerete per costruire una strada che unisca le vostre due città e che poi andrà a migliorare gli esagoni della colonia, mentre il primo Lavoratore continuerà ad operare nei dintorni della capitale.
La domanda è: dove fondare la Colonia? I principi da seguire sono i medesimi della fondazione della Capitale, tuttavia è da tener presente che se la Capitale è stata fondata sulla costa, allora diventa decisamente consigliato fare altrettanto anche con la Colonia. Infatti, la prima cosa da fare è creare una Rotta Commerciale (Capitale > Colonia) dove trasporterete cibo verso la Colonia per farla crescere: essa, nel mentre, andrà a costruire un Granaio e una volta ultimato invierete una seconda Carovana/Nave mercantile per avere una Rotta Commerciale al rovescio (Colonia > Capitale) e ovviamente trasportare cibo. Appare evidente che avere entrambe le città sulla costa consente di avere delle rotte interne molto più efficaci (quelle terrestri danno +4 cibo mentre quelle marittime +8 cibo).
Tornando a cosa ricercare, scoperta l'Educazione e costruita l'Università, che fare?
1. Caso generale
Ricercare rapidamente tutte le tecnologie fino a "Fusione del Metallo", quindi costruire una Bottega nella capitale e comprarne una nella colonia (con le monete accumulate fin qui!), poi se nessuno ha ancora costruito Notre Dame (e se precedentemente abbiamo costruito il Chichen Itza), allora ricercare la Fisica e tentarne la produzione, altrimenti ricercare Gilde (se la capitale è nei pressi di una montagna, provare la costruzione del Machu Picchu) e conseguentemente la Meccanica: date le condizioni, potremmo costruire una Ferriera nella capitale (+8 produzione) e migliorare i nostri Arcieri con arco lungo in Balestrieri per potenziare le difese del territorio e renderci inattaccabili per moltissimo, infatti un numero adeguato di Balestrieri ci garantirà protezione adeguata per un paio di epoche! Dovrà seguire la ricerca del Codice Cavalleresco per concludere con la Tipografia e entrare nell'epoca rinascimentale.
2. Caso con capitale a ridosso di una montagna
Se la situazione è tranquilla e non vi è nessun tipo di minaccia, possiamo stravolgere la scaletta di cui sopra, dando precedenza alla ricerca di Vela>Ottica>Bussola e quindi Astronomia, entrando dunque nell'epoca rinascimentale e andando a costruire un Osservatorio nella capitale (+50% produzione scienza, da sommare al +50% del College Nazionale e al +33% dell'Università, vale a dire che la Capitale da sola produrrà più scienza di due capitali nemiche messe insieme grazie alla sua popolosità!!). Fatto ciò, proseguire come per il caso generale.
Nota bene: concluso il ramo del Tradizionalismo bisognerà iniziare quello dell'Economia e lì dove dovesse capitare che possiamo scegliere una nuova politica sociale prima di entrare nel Medioevo, allora sceglieremo di sbloccare il Mecenatismo, per poi aprire il ramo Economia (Esercito Mercenario, Mercantilismo - stop) alla prossima politica.

PASSO 6: RELIGIONE E GRANDI PERSONAGGI
Prima di analizzare il gioco nell'epoca rinascimentale, bisogna sottolineare che in una partita a sei giocatori (mappa Piccola) si possono fondare 4 religioni e visto che ci siamo stati attenti (o con un pantheon o con l'accoppiata santuario/tempio) vorrà dire che nel 95% dei casi riusciamo a fondare la nostra Religioncina! Se così fosse, fate ben attenzione a costruire un Grande Tempio prima della fondazione della colonia (+8 fede) o alternativamente farlo più tardi, quando anche la colonia avrà il suo Tempio. La domanda ovviamente è, che bonus scegliere?
Per Credenza del Fondatore la scala di priorità è:
1. Decime (+1 oro ogni 4 seguaci)
2. Proprietà della Chiesa (+2 oro ogni città che segue la religione)
3. Pellegrinaggi (+2 fede ogni città straniera che segue la religione)
4. Sepoltura cerimoniale (+1 felicità ogni due città che seguono la religione)
Per la Credenza dei Seguaci la scala di priorità è (se ne sceglie una seconda quando si va a potenziare):
1. Comunità religiosa
2. Ispirazione divina
3. Nutrire gli affamati
4. Guru
5. Giardini della Pace / Centro Religioso
Sulla Credenza di Potenziamento invece può essere utile Testi Religiosi, Difensori della Fede, Guerra Giusta, Reliquiario a seconda delle circostanze.
In ogni caso è importante capire che la Fede non dovrà essere utilizzata per nulla (anche se i Grandi Profeti verranno prodotti in automatico) e conservata per l'epoca industriale, dove tornerà molto utile averla accumulata per l'acquisto dei grandi personaggi desiderati. Ecco, proprio loro... come usare quelli che escono?
- Il primo Grande Profeta ovviamente per la fondazione di una religione, quello successivo per potenziarla, dal terzo io tendo sempre a costruire un Luogo Sacro (grande miglioramento) piuttosto che per diffonderla.
- I Grandi Mercanti andrebbero generalmente utilizzati per costruire Dogane (grande miglioramento).
- I Grandi Ingegneri andrebbero tendenzialmente utilizzati per accelerare la produzione di Grandi Meraviglie, ma non è da scartare l'ipotesi di una Manifattura (grande miglioramento).
- I Grandi Scienziati vanno utilizzati, senza se e senza ma, per la costruzione di Accademie intorno alla capitale e questo deve valere almeno fino all'epoca moderna: solo da qui conviene utilizzarli per accelerare la scoperta di tecnologie.
- Anche se questa strategia è mirata alla produzione di Grandi Scrittori/Artisti/Musicisti solo in fase tarda, gli Scrittori andrebbero utilizzati inizialmente per le opere quindi successivamente per i trattati, i grandi Artisti sempre per dar via a età dell'oro (abbinati a Chichen Itza sono ben 9 turni!) mentre i Musicisti per opere, anche se in alcune circostanze può essere utile sfruttarli per generare turismo sui nemici lì dove questi seguano ideologie diverse e dunque danneggiarne la felicità.

PASSO 7: EPOCA RINASCIMENTALE
Ci ritroveremo generalmente in questa epoca dopo aver scoperto la Tipografia e, nel qual caso dovesse esser nato un Grande Ingegnere in precedenza, ecco che lo abbiamo conservato proprio per questo momento: lo sacrifichiamo per la costruzione della Torre di Pisa, di conseguenza scegliamo un Grande Scienziato e costruiamo un'Accademia. La Spia tenderemo ad utilizzarla in difesa (controspionaggio) alla nostra capitale, poiché con ogni probabilità avremo una produzione scientifica molto più alta degli altri.
Consiglio: per capire grosso modo il confronto tecnologico, aprire il pannello Diplomazia e controllare l'aliquota tecnologica che contribuisce al punteggio complessivo (ogni 4 punti, è una nuova tecnologia) quindi è immediato capire il gap in termini di numero di tecnologie con gli altri (ma solo in quantità di numero grezzo, poiché magari abbiamo scoperto meno tecnologie ma più "impegnative"); per avere invece idea della produzione di Scienza, aprire il pannello Demografica e osservare il parametro Istruzione, che dovremmo però combinare con Popolazione: se saremo ben piazzati in entrambi i rank (1°-2°) potremmo dedurre di avere una produzione di Scienza superiore a quella di tutti gli altri.
A questo punto, se abbiamo sbloccato il Mecenatismo andremo a costruire la Città Proibita (utile nel Consiglio delle nazioni) dopo aver scoperto il Sistema Bancario, quindi scopriremo l'Acustica e l'Architettura.
Capitolo politiche sociali: raggiunto il Rinascimento, le politiche che sbloccheremo verranno sfruttate nel ramo del Razionalismo, acquisendo successivamente Secolarismo, Umanesimo, Libertà di pensiero. Ciò ci consentirà anche di tentare la costruzione della Torre di Porcellana (con un altro Grande Scienziato da sacrificare per un'altra Accademia), oltre che di incrementare in maniera enorme la produzione complessiva di scienza (soprattutto con la nostra capitale-megalopoli che sarà piena di Specialisti, la cui resa migliorerà con un bel +2 scienza).
Ricercata l'Architettura andremo a ricercare la tecnologia Economia e mentre essa è in corso, calcoliamo i turni per produrre nella capitale la "Università di Oxford" quando questa termina: terminata l'Economia ricerchiamo l'Industrializzazione e non appena l'Università di Oxford è completa sblocchiamo la tecnologia Teoria Scientifica (le nostre Accademie prendono un +2 scienza!) entrando nella nuova epoca.

PASSO 8: EPOCA INDUSTRIALE
Con la scoperta della Teoria Scientifica, entriamo in quest'epoca di cambiamenti radicali, poiché la nostra partita attendista entra nel vivo. Di norma, dovremmo aver dato un distacco non indifferente dal punto di vista tecnologico sui nostri avversari e si avvicina il tempo di capitalizzarlo. Produciamo immediatamente, almeno nella capitale, una Scuola Pubblica, quindi - appena scoperta l'Industrializzazione - compriamo con la fede accumulata un Grande Ingegnere (avendo completato da tempo il ramo del Tradizionalismo) per costruire in un turno il Big Ben. A questo punto viriamo decisi verso la tecnologia Volo (sviluppando dunque il lato basso dell'albero tecnologico) con una piccola digressione verso Scienza Militare, nel tentativo di costruire la Porta di Brandeburgo, oltre ovviamente alla costruzione nella capitale degli edifici Caserma>Armeria>Accademia Militare nonché Poema Epico. Questa epoca ci risulterà più breve di quanto potremmo sospettare e in men che non si dica avremmo scoperto il Volo e guadagnato l'Epoca Moderna (non di rado i nostri avversari saranno ancora arenati al Rinascimento).

PASSO 9: EPOCA MODERNA
Con l'ingresso nel mondo moderno, dovremmo scegliere l'ideologia da adottare e probabilmente saremmo i primi a farlo dunque beneficeremo con certezza anche di due politiche bonus nel ramo. Opteremo dunque per l'Autocrazia, sviluppando nell'ordine:
Mobilitazione + Truppe Scelte -> Terza Alternativa
(altro principio baso a scelta, a me piace Futurismo) -> Nazionalismo
Se e quando vorremmo, potremmo a questo punto sbloccare Guerra Totale come ultimo step.
Nel mentre torniamo indietro e ricerchiamo tecnologie fino alla Biologia per scoprire la risorsa Petrolio, ma grazie alla politica Terza Alternativa vedremo raddoppiate le nostre scorte di oro nero, consentendoci di addestrare il doppio di aerei. Nel caso sfortunato di non rinvenire petrolio nel nostro territorio, si può fondare una colonia all'occorrenza lì dove c'è oppure comprare l'amicizia di una città stato che ne è fornita.
In tutti questi turni, la capitale cos'ha prodotto? Prima di tentare Seebad Prora (se sulla costa), essa ha sfornato Fucilieri e Cannoni (che diventeranno Artiglieria) che grazie all'uso dell'Accademia Militare e della Porta di Brandeburgo avranno tanta esperienza pari a ben tre promozioni, oltre al bonus alla forza di combattimento dato dal Poema Epico. Quindi, una volta acquisito il petrolio, daremo fondo a tutte le nostre riserve d'oro (accumulate per lo più) per comprare il più alto numero possibile di bombardieri. Siete scettici?
Con questa strategia abbiamo:
Mercantilismo (25% costo in meno acquisto di tutti gli oggetti) + Big Ben (15% costo in meno acquisto di tutti gli oggetti) + Mobilitazione (33% costo in meno acquisto di unità militari) = 73% di costo in meno!!
Con tanto oro pronto per acquistare Bombardieri (le tre promozioni le spendiamo 2 vs città o unità terrestri + riparazione ad ogni turno) e Fucilieri siamo pronti a conquistare il pianeta, trovando per lo più deboli resistenze, poiché il nostro slancio tecnologico è stato tale da garantirci un vantaggio incolmabile. Molto spesso mi capita di attaccare in tale maniera avversari fermi ancora all'epoca rinascimentale, ma anche se fossero in quella industriale la forza d'urto degli aerei e la loro inedita (fino a quel momento) capacità di muoversi sulla mappa stroncherebbero agevolmente qualsiasi resistenza, troppo obsoleta per contrastare il fuoco dal cielo. La via per le città nemiche è dunque aperta e le guerre-lampo faranno volgere in breve la partita in vostro favore.
Ultima modifica: 02/01/2014 18:21 da Nyus.
Ringraziano per il messaggio: deggesim, Giganico, frodolives, Maranzano, davefum, jackari, fobotto
Di più
01/01/2014 17:08 #2 da deggesim
deggesim ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Spettacolo! :woohoo:

Io invece sono una schiappa nelle partite online.
Forse perché le gioco come se giocassi in singleplayer? :blush:

Complimenti, complimenti davvero per la guida!
Di più
01/01/2014 21:41 - 01/01/2014 21:41 #3 da Danone
Danone ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Grazie Nyus. E confermo che la sua versione, se adattata e modulata in funzione della mappa, della propria civiltà e degli avversari, è la strategia migliore e Nyus è un avversario formidabile.
Non gioco praticamente mai duelli, per la maggior parte faccio partite da 4 giocatori, più di rado da 6.
Pertanto, io sono ancora tra quelli che fanno la corsa alla Grande Biblioteca, soprattutto su mappe minuscole (da 4 giocatori in giù), in quanto offre un buon vantaggio tecnologico nelle prime fasi che fa anche da deterrente bellico. Inoltre, su mappe minuscole anche una sola città in più o in meno può spostare gli equilibri geostrategici della partita. Si determinano coalizioni, si mettono gli altri sotto pressione.

Secondo me su mappe più grandi (da Normale e Piccola in su), soprattutto quando più marittime e meno continentali, le zone di tensione sono meno concentrate.

Grazie Nyus!
Ultima modifica: 01/01/2014 21:41 da Danone.
Di più
02/01/2014 13:57 - 02/01/2014 13:59 #4 da Seggiu
Seggiu ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Wow :woohoo: , la guida che ho sempre sperato di trovare! :lol: Grazie Nyus, soprattutto per averla condivisa prima dell'inizio del campionato.
Ieri sera mi son lanciato in rete ed ho provato ad applicarla: considerando che di solito nelle partite multiplayer sono regolarmente in fondo alla classifica annaspando per recuperare, questa volta è andata decisamente meglio.
Ho perso solo perchè il vincitore ha usato praticamente la stessa strategia! :lol:
Ultima modifica: 02/01/2014 13:59 da Seggiu.
Di più
02/01/2014 14:03 #5 da Seggiu
Seggiu ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Non capisco bene questo:

Evitare di fondare la capitale in un esagono "pianura" in presenza di risorse Marmo e Pietra
Di più
02/01/2014 14:44 - 02/01/2014 14:46 #6 da Nyus
Nyus ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Seggiu ha scritto: Non capisco bene questo:

Evitare di fondare la capitale in un esagono "pianura" in presenza di risorse Marmo e Pietra


Perché se la città è fondata in un esagono di pianura non è possibile costruire l'edificio Scalpellino, che è davvero eccellente (+1 felicità, +1 produzione e +1 produzione ogni cava).

Seggiu ha scritto: Wow :woohoo: , la guida che ho sempre sperato di trovare! :lol: Grazie Nyus, soprattutto per averla condivisa prima dell'inizio del campionato.
Ieri sera mi son lanciato in rete ed ho provato ad applicarla: considerando che di solito nelle partite multiplayer sono regolarmente in fondo alla classifica annaspando per recuperare, questa volta è andata decisamente meglio.
Ho perso solo perchè il vincitore ha usato praticamente la stessa strategia! :lol:


Perderò il mio vantaggio tattico ma non importa, questa strategia mi ha dato grandi soddisfazioni e sono ben lieto di condividerla con voi. Magari mi sarà da sprono per cercare alternative.
Comunque è impossibile trovare due strategie uguali, qualche volta mi è capitato di trovare giocatori che si concentrassero sulla scienza seguendo i miei stessi dettami (cibo a valanga) ma sono stati rari e comunque permangono differenze di approccio.
Ultima modifica: 02/01/2014 14:46 da Nyus.
Di più
02/01/2014 17:07 #7 da Seggiu
Seggiu ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
ora che me lo fai notare, quando metti il puntatore sull'icone dello scallepellino c'è scritto ciò che dici: "la città non deve essr su una casella pianura", poi vado a rivedere vecchie partite dove avevo accesso a pietra o marmo e vedo che le città hanno tutte costruito lo scallpellino ... ma sono praticamente tutte in pianura :blink:
Di più
02/01/2014 17:12 #8 da Seggiu
Seggiu ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
avere differenze di approccio penso sia determinante, ogni partita ha le sue particolarità così come le civiltà.....difatti ieri sera ho seguito il tuo sistema fino ad un certo punto, poi ha fatto di testa mia: sarà per quello che non ho vinto? :laugh:
Di più
02/01/2014 18:05 - 02/01/2014 18:09 #9 da Nyus
Nyus ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Questo è un esempio della scienza che può raggiungere una capitale ben sviluppata. Qui è una partita multi dove ho deciso di non fondare neppure una colonia. Civiltà Mongolia, SENZA osservatorio.
Allegati:
Ultima modifica: 02/01/2014 18:09 da Nyus.
Di più
02/01/2014 18:11 #10 da Nyus
Nyus ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Seggiu ha scritto: vedo che le città hanno tutte costruito lo scallpellino ... ma sono praticamente tutte in pianura :blink:


C'è differenza fra terreno pianeggiante e "pianura", forse tendi a confonderlo. Un esagono Pianura è diverso da uno di Prateria.
Di più
03/01/2014 20:45 - 03/01/2014 21:07 #11 da Peter__Pan
Peter__Pan ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Premesso che ho grande stima per Nyus, del quale sono stato il primo avversario nel torneo nel quale mi ha prima asfaltato con fin troppa facilità (per mia assoluta inesperienza nei duelli e oggettivi limiti di velocità partita) e poi sbaragliato tutti per aggiudicarsi il titolo, mi permetto di avanzare qualche quesito:

1. Dal momento che comunque "apri" la LIBERTA', perchè non hai mai preso in considerazione l'opportunità di sfruttare il lavoratore gratuito (ed il ben più succulento 25% di efficienza in più!) della CITTADINANZA, piuttosto che "attendere" che qualcuno lo produca per rubarlo???

2. Se il tuo obiettivo è (giustamente) l'esplosione demografica MAI e poi MAI dovresti "addestrare" un colono ma acquistarlo (come faccio sempre io!) o eventualmente ottenerlo gratis dal GOVERNO COLLETTIVO...

3. Nonostante non sia pienamente d'accordo sul fatto di dover rinunciare alle Grande Biblioteca (ma la tua strategia ha comunque una forte logica!) perchè scarti a priori anche l'idea di tirar su almeno le Grandi Piramidi? 2 lavoratori gratuiti e il +25% di efficienza sarebbero manna dal cielo per la tua supercazzuta capitale!!! ;)

4. Ahinoi, la schermata "statistiche" a nostra disposizione durante la partita è molto rimaneggiata e soprattutto poco indicativa: la % di riferimento è funzione esclusivamente del numero di tech studiate dai giocatori e non dal "peso scientifico" sostenuto!!!

5. Cosa te ne fai della religione che riesci a fondare se poi... scegli quei bonus che ti potenzierebbero se ci fossero molti fedeli nel mondo e poi non fai nulla per diffonderla???

6. Come te la cavi con la produzione di oro per turno?

Nyus ha scritto: [...] tenendo conto che l'Anfiteatro ci verrà "regalato" non appena scopriremo "Drammaturgia e Poesia", poiché in precedenza abbiamo sbloccato la politica LEGALISMO a Monumento già costruito

Non sono propriamente certo che quel che hai appena scritto accada: se non hai già sbloccato la tech del nuovo edificio, la politica non dà vantaggi (se non nelle eventuali colonie "meno avanzate").


Nyus ha scritto: [...] trascurando il fatto che è meglio concentrare la popolazione nella capitale anche per ragioni di felicità/oro grazie alla politica MONARCHIA

Questa politica vale anche per tutte le altre colonie con popolazione pari a 10 o a multipli! ;)
Ultima modifica: 03/01/2014 21:07 da Peter__Pan.
Di più
03/01/2014 23:16 #12 da Nyus
Nyus ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Peter__Pan ha scritto: Premesso che ho grande stima per Nyus, del quale sono stato il primo avversario nel torneo nel quale mi ha prima asfaltato con fin troppa facilità (per mia assoluta inesperienza nei duelli e oggettivi limiti di velocità partita) e poi sbaragliato tutti per aggiudicarsi il titolo, mi permetto di avanzare qualche quesito:

1. Dal momento che comunque "apri" la LIBERTA', perchè non hai mai preso in considerazione l'opportunità di sfruttare il lavoratore gratuito (ed il ben più succulento 25% di efficienza in più!) della CITTADINANZA, piuttosto che "attendere" che qualcuno lo produca per rubarlo???

2. Se il tuo obiettivo è (giustamente) l'esplosione demografica MAI e poi MAI dovresti "addestrare" un colono ma acquistarlo (come faccio sempre io!) o eventualmente ottenerlo gratis dal GOVERNO COLLETTIVO...

3. Nonostante non sia pienamente d'accordo sul fatto di dover rinunciare alle Grande Biblioteca (ma la tua strategia ha comunque una forte logica!) perchè scarti a priori anche l'idea di tirar su almeno le Grandi Piramidi? 2 lavoratori gratuiti e il +25% di efficienza sarebbero manna dal cielo per la tua supercazzuta capitale!!! ;)


Ciao e grazie per l'attestato di stima e per aver letto la mia guida, ma su questi punti non sono in grado di risponderti perché presumo che tu abbia confuso quello che ho scritto. Io apro TRADIZIONALISMO - ECONOMIA - RAZIONALISMO, mentre il ramo LIBERTA' non lo tocco proprio!! Ovviamente se lo facessi (cosa che però non faccio mai e in nessun caso nel multiplayer) quelle politiche sarebbero utili.

Peter__Pan ha scritto: 4. Ahinoi, la schermata "statistiche" a nostra disposizione durante la partita è molto rimaneggiata e soprattutto poco indicativa: la % di riferimento è funzione esclusivamente del numero di tech studiate dai giocatori e non dal "peso scientifico" sostenuto!!!

Pur essendo una sorgente informativa abbastanza limitata, controllare DEMOGRAFICA - CONSIGLIERI - PUNTEGGI e incrociando questi dati forniscono un buon aiuto per capire grosso modo la propria posizione rispetto agli altri. Ovviamente non fa miracoli ma con un po' di esperienza si riesce ad attribuire ai valori di Demografica dei valori reali con buona approssimazione.

Peter__Pan ha scritto: 5. Cosa te ne fai della religione che riesci a fondare se poi... scegli quei bonus che ti potenzierebbero se ci fossero molti fedeli nel mondo e poi non fai nulla per diffonderla???

Quando ci punto, cerco di ottenere infatti bonus poco legati alla sua diffusione fra città e più legati al numero di seguaci internamente alle mie città (+1 oro ogni 4 seguaci mi bastano le mie due città con 30 cittadini cadauno, non mi interessa granché convertire gli altri!!) [NB: nel multi nessuno diffonde la propria religione dagli altri perché è considerato atto ostile] (+1% produzione ogni seguace è perfetta per la mia strategia concentrata!) (+2 fede ogni meraviglia ottimo!) per poi sfruttare la FEDE accumulata in fase avanzata per comprare grandi personaggi.

Peter__Pan ha scritto: 6. Come te la cavi con la produzione di oro per turno?

Di solito arrivo a produrre molto oro per turno (capitale megalopoli + Monarchia + Economia + Via della Seta + Età dell'oro frequenti con il 50% in più = tanto oro!), di fatti la strategia è mirata all'acquisto in fase avanzata di unità militari pagandole il 27% del totale, questo significa cogliere alla sprovvista gli avversari, che fino a due turni prima vedono un numero di Soldati molto basso e dopo 2-3 turni ti ritrovano al primo posto della classifica pronti a sdraiarli (ricordo che gli Aerei possono essere acquistati finché possibile e non uno solo per turno).

Peter__Pan ha scritto:

Nyus ha scritto: [...] tenendo conto che l'Anfiteatro ci verrà "regalato" non appena scopriremo "Drammaturgia e Poesia", poiché in precedenza abbiamo sbloccato la politica LEGALISMO a Monumento già costruito

Non sono propriamente certo che quel che hai appena scritto accada: se non hai già sbloccato la tech del nuovo edificio, la politica non dà vantaggi (se non nelle eventuali colonie "meno avanzate").

Come ho scritto, se prima costruiamo il Monumento e poi sblocchiamo Legalismo allora nel momento in cui ricerchiamo Drammaturgia e Poesia ci verrà regalato un Anfiteatro, non prima.

Peter__Pan ha scritto:

Nyus ha scritto: [...] trascurando il fatto che è meglio concentrare la popolazione nella capitale anche per ragioni di felicità/oro grazie alla politica MONARCHIA

Questa politica vale anche per tutte le altre colonie con popolazione pari a 10 o a multipli! ;)

[/quote]
No stai confondendo con un'altra politica sempre del ramo del Tradizionalismo, cioè Aristocrazia.
Di più
16/01/2014 13:36 #13 da Nyus
Nyus ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Ieri ho fatto una bella partita in multi contro avversari molto capaci.

Il leader random mi consegna il Portogallo, così seguo la mia ordinaria strategia di gioco accumulando molte monete e decido di posticipare il mio attacco visto che, sebbene sia di gran lunga avanti quanto a ricerca scientifica, siano rimasti due avversari ancora in grado di impensierirmi.

Io arrivo nell'epoca dell'informazione e sblocco Nanotecnologia, mentre i miei avversari sono prossimi alla costruzione della bomba atomica (io ho già la nucleare).

Grazie a riserve d'oro inesauribili (14.000 oro accumulato) addestro decine di squadre X-COM e li metto a frutto con spie nelle capitali nemiche per guadagnare esagoni di "atterraggio": le X-COM sono fantastiche, potendo trasportarsi in qualsiasi punto del globo!

Il mio attacco repentino ha sbaragliato gli avversari, anche se uno di loro riesce a sganciare una bomba atomica sulla mia capitale (avevo predisposto sottomarini lungo tutte le coste per scongiurare l'eventualità, ma lui astutamente costruirà una colonia nei pressi solo a questo scopo).

Morale della favola: se la partita si arena in fasi avanzate, gli X-COM sono inarrestabili.
Di più
17/01/2014 01:35 - 17/01/2014 01:37 #14 da Maranzano
Maranzano ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Alcune domandine:

1) E' adattabile questa strategia per chi è ancora su G&K? (l'ho letta e ci sono alcune politiche sociali che non conosco, ergo credo siano di bnw)
2) Contro l'IA funziona? (così a pelle, secondo me no)
3) Funziona in 1v1 contro giocatore umano?
Ultima modifica: 17/01/2014 01:37 da Maranzano.
Di più
17/01/2014 16:47 #15 da Nyus
Nyus ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Maranzano ha scritto: Alcune domandine:

1) E' adattabile questa strategia per chi è ancora su G&K? (l'ho letta e ci sono alcune politiche sociali che non conosco, ergo credo siano di bnw)
2) Contro l'IA funziona? (così a pelle, secondo me no)
3) Funziona in 1v1 contro giocatore umano?


1) Sì, è adattabile perché l'ossatura della strategia resta valida. Le politiche sociali cambiano nome ma restano sempre le medesime: Tradizionalismo (tutto) + Commercio (fino alla politica che fa costare del 25% in meno gli oggetti) + Razionalismo (tutto) + Autocrazia (quello che serve). Anche sulle Grandi Meraviglie quelle fondamentali restano: Giardini Pensili (che anzi in G&K da anche punti per l'artista), Chichen Itza, Big Ben, ecc... L'unico reale ostacolo è non poter sfruttare il cibo derivante dalle rotte commerciali interne, che diventa molto importante per far crescere la capitale a livelli enormi.

2) Sì, funziona. A mio parere è la strategia migliore e invincibile, ma ad un paio di condizioni: mappa Piccola o meno + IA che riesci a tenere a bada e non ti dichiarano guerra. Su mappe più grandi vanno apportate delle correzioni, ovvero bisognerebbe avere un occhio di riguardo per un'espansione più alta e non limitarsi ad una sola colonia o si resta indietro.

3) In 1vs1 le dinamiche sono diverse perché il confronto militare ha un'importanza assoluta rispetto a tutti gli altri fattori, quindi questa strategia può essere adottata solo se la guerra non è imminente.
Di più
17/01/2014 17:42 - 17/01/2014 17:43 #16 da Maranzano
Maranzano ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
2) Ieri ho provato contro 8 IA, livello 5, mappa per 8 player PANGEA. Avevo gli unni accanto che mi hanno dichiarato guerra e, nonostante li respingessi sempre senza problemi, hanno accettato un trattato di pace ragionevole solo nell'epoca moderna. Il punto è che arrivato a volo, avevo gli arabi che erano altrettanto attrezzati (bombardieri, antiaerea) ed avevano pure già fatto il progetto manatthan...
Riguardo alle politiche invece ero un po indietro, arrivato a volo ancora avevo messo solo le prime due di razionalismo
Ciò conferma quello che dici no?

3) Quindi cosa consiglieresti per l'1v1? Sinceramente la vittoria Dominio ancora non ho capito come farla efficacemente.....
Ultima modifica: 17/01/2014 17:43 da Maranzano.
Di più
17/01/2014 19:18 - 17/01/2014 19:20 #17 da Nyus
Nyus ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Maranzano ha scritto: 3) Quindi cosa consiglieresti per l'1v1? Sinceramente la vittoria Dominio ancora non ho capito come farla efficacemente.....


In duello si vince solo di dominio (in BNW si potrebbe vincere anche di Diplomazia se si è accorti), quindi se vuoi vincere con la supremazia tecnologica devi prima allestire un esercito di difesa valido e impenetrabile, per poi sferrare la controffensiva con unità più avanzate. Ma generalmente in duello chi attacca ha la meglio perché portare la guerra in territorio nemico diminuisce le capacità della capitale (che si vede saccheggiati i miglioramenti e sfrutta esagoni peggiori).

Maranzano ha scritto: Il punto è che arrivato a volo, avevo gli arabi che erano altrettanto attrezzati (bombardieri, antiaerea) ed avevano pure già fatto il progetto manatthan...
Riguardo alle politiche invece ero un po indietro, arrivato a volo ancora avevo messo solo le prime due di razionalismo
Ciò conferma quello che dici no?

Significa che evidentemente non l'hai giocata benissimo perché a livello 5 le IA sono battibilissime: se una di loro ha la bomba atomica quando sei a stento al Volo significa che ti ha surclassato!!
Ultima modifica: 17/01/2014 19:20 da Nyus.
Di più
17/01/2014 23:43 #18 da Maranzano
Maranzano ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Ho fatto tutto secondo la tua guida : )
Ecco su cosa magari posso essermi sbagliato:

Miglioramenti: Li ho messi lungo il fiume che avevo (Non era lunghissimo ahimè, e poi più o meno ovunque. Ho migliorato un paio di risorse di lusso quando la felicità si abbassava e un paio di risorse strategiche. Per il resto fattorie ovunque, poche basi commerciali e qualche miniera intorno alla colonia che necessitava di produzione.
Colonia: Non avevo altra scelta, giuro, che farla sul mare (La capitale era un "caso generale" dei tuoi esempi). Quindi ho dovuto un attimo rallentare la ricerca per farmi 2-3 ricerche del ramo navale che non avevo fatto (ma roba di 1-2 turni a ricerca).
Guerra: GLi unni mi hanno attaccato costantemente, però non mi hanno rallentato più di tanto... sputavo esercito solo quando non avevo nulla da produrre e riuscivo comunque a difendermi...

Non so, forse posso mandarti il save così vedi dove ho sbagliato? (Se si può vedere)
Di più
18/01/2014 14:29 #19 da Nyus
Nyus ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer

Maranzano ha scritto: Non so, forse posso mandarti il save così vedi dove ho sbagliato? (Se si può vedere)


D'accordo, magari guardo la tua e poi la rigioco io, così potrò darti consigli più circostanziati.
Di più
18/01/2014 16:48 #20 da Danone
Danone ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Mi è sfuggita finora solo una cosa, Maranzano.

La tua civiltà? Qual era?
Di più
18/01/2014 18:09 - 18/01/2014 18:17 #21 da Maranzano
Maranzano ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Avevo gli americani, avevo fatto random :)

Ecco i salvataggi :
speedy.sh/vJfgy/single.7z
Ultima modifica: 18/01/2014 18:17 da Maranzano.
Di più
19/01/2014 04:59 - 19/01/2014 05:04 #22 da Maranzano
Maranzano ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Posso aprofittarne per porvi intanto nuovi quesiti?
Nuova partita, di nuovo random e stavolta mi son toccati i maya. Mappa Frattale.
Ecco il save: speedy.sh/eKQsa/Pacal-0059-0640-a.C..Civ5Save

Fondata sul mare (ho provato ad aspettare un turno per vedere se c'era una posizione migliore, ma niente di che), nell'epoca classica ho ricercato le tecnologie del "caso della città costiera", e sono quasi al punto di entrare nel medioevo, con il college già finito, e posso quindi fondare la colonia. Ho un'attimo rallentato qualche turno per arrivare almeno a muratura, nel caso servano la mura... cosa che invece per ora si è rivelata inutile: i barbari non mi hanno ancora attaccato, e i babilonesi (che temevo perchè inizialmente erano partiti forti, sono stati attaccati invece dagli americani). Direi che per un po militarmente posso stare tranquillo... (ditemi se mi sbaglio).

Il problema è che non so dove espandermi. Edificare sulla costa la vedo dura, e i tuoi consigli dicono "capitale costiera -> colonia costiera" però anche fondare la città nell'entroterra, nell'unico posto che mi pare appetibile, non mi ispira, apro un po troppo i miei confini...

Le mie domande quindi sono:
1) Penso di non aver fatto errori fino ad ora, erro?
2) Dove mi consigliate di mettere la seconda colonia?
Ultima modifica: 19/01/2014 05:04 da Maranzano.
Di più
19/01/2014 16:37 #23 da Mitsui
Mitsui ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Io invece ancora non sono riuscito a risolvere i miei problemi, proprio non riesco a giocare in multi, pur avendo acquistato tutte le espansioni.

In questo forum nessuno è ancora riuscito a guidarmi per la risoluzione:

non visualizzo alcun lista delle perdite da giocare e non riesco a capire come mai.

Ho disattivato firewall e tutto quello che potesse creare un conflitto sul mio mac.

qualcuno di voi, magari proprio gli autori di guide tanto esaustive sarebbe così gentile da aiutarmi?

:( :( :( :( :( :(

grazie mille
Di più
19/01/2014 18:19 #24 da deggesim
deggesim ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
Mitsui, non è spammando il tuo problema in diversi thread che otterrai una soluzione.
Purtroppo non sono molti quelli che giocano su Mac.
Ringraziano per il messaggio: Mitsui, Maranzano
Di più
20/01/2014 12:21 - 20/01/2014 12:30 #25 da Mitsui
Mitsui ha risposto alla discussione Guida: la mia strategia vincente nel multiplayer
:(
Ultima modifica: 20/01/2014 12:30 da Mitsui.
Moderatori: MorteEternaNyus
Tempo creazione pagina: 1.379 secondi
Powered by Forum Kunena